Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2018

I LIMITI DELLA CRESCITA.

Immagine
leggendo e cercando di capire osservo quello che mi gira intorno. se nutriamo dubbi siamo complottisti, quindi meglio accettare lo stato delle cose. crescita è una parola che ci assilla la vista, ci sentiamo parte di una crescita che non abbiamo mai desiderato, siamo dentro un ritmo che non abbiamo chiesto. Crescita economica, tecnologica, digitale, scientifica, dello spread, dello sviluppo, delle risorse, ne sentiamo parlare continuamente senza mai sentire nessun accenno alla crescita personale. Da ormai piu di 40 anni famosi studiosi e ricercatori hanno messo in dubbio e avanzato perplessità sui limiti di questa crescita che non conosce freni ma solo ossessiva tendenza ad aumentare. mi chiedo se sono solo io a pormi dei quesiti sulla reale necessità di un sistema che colpisce il cuore della nostra libertà inquinando la terra con sostanze inquinanti, depredando i paesi in via di sviluppo di acqua e risorse minerarie per avere petrolio, per avere macchine, per avere soldi, soldi, s

Le ragioni del cuore.

Immagine
Solo chi cerca, chi è curioso, chi sogna.. troverà magia e incontri profondi.. troverà in ogni cosa che vede e che fa un occasione unica e speciale. Non occorre vivere un esperienza trascendentale per cambiare drasticamente la nostra esistenza, lo possiamo fare in questo preciso istante senza aver visioni della Madonna, di una luce improvvisa o di un mobile che si muove. La grande scoperta, il mistero mai esplorato, la profondità più pura delle cose è nella verità essenziale che giace imperturbata nei luoghi nascosti della nostra anima. Basta scavalcare tutte le paure di una vita intera con un secondo di eterno coraggio, dire no a tutto ciò che abbiamo accettato e dire basta a tutto il conosciuto. In quell'attimo di vuoto senza tempo risiede tutta la verità che abbiamo desiderato in fondo al cuore più di ogni altra cosa senza averlo mai saputo. Dobbiamo solo ammettere a noi stessi che delle percezioni abitudinarie non ce ne frega più nulla, ci frega più di ogni altra cosa al mondo

Roma è felicità.

Immagine
guardo il cielo dalla finestra dell'autobus, poggio la testa sul sedile e mentre provo a rilassarmi vengo travolto dalla luce del colosseo . Anche in curva, da lontano o da vicino la sua bellezza ti perseguita, spaventa il suo sguardo sui rumore dei moderni passi, non si cura delle mode e del turismo, ha solo una voce, è la voce del mondo: sicura,  potente, calda, che abbraccia tutto. Te ne accorgi guardandolo da colle oppio, oppure da san giovanni, da circo massimo o da piazza venezia; ovunque tu sia, la sua ombra ti avvicina.  dondolo e mi perdo ascoltando vinicio capossela , attraverso il cuore della città in bus e in tram, sotto le nuvole che poggiano macchie bianche sulle acque del tevere, vedo le foglie cadere sul ponte sisto e mi perdo, nel viaggio. seguo le orme dei turisti che si fermano all'isola Tiberina, sorseggiano caffè alla trattoria Sora Lella, è un fresco sabato mattino di novembre, splendente di sole. Roma di mattina, ha una luce tutta sua, è bell

Rome on foot.

Immagine
Questi giorni sono passati tra libere passeggiate e diversi incontri con me stesso. mi sono goduto la meraviglia delle ville romane baciate da un improvviso sole quasi primaverile. Ho potuto finalmente scoprire i giardini di Villa Medici, perfettamente affacciati nel punto più alto e bello di Roma, sopra piazza di Spagna, di fronti ai tetti  le terrazze e le cupole che ti guardano da secoli con lo stesso sguardo.  sembra una cartolina, un paesaggio di un'altra epoca, invece è qui, nel 2018, sopra il caffè greco di via condotti, attraverso le finestre di casina valadier, tra villa borghese e il pincio. Da Piazza Barberini una strada porta i piedi di tutto il mondo sulla terrazza della bellezza, sboccia ogni fiore dalle  case e  dai caffè.. e mentre un giovane sorridente indiano prova a venderti accendini e foto, coppie di giovani si baciano sulle scalinate della moda, sotto Trinità dei Monti, sotto le stelle di una città imperiale e poetica, che si specchia nell'arte e nelle