Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2018

INCANTO E BEATITUDINE.

Immagine
Avete presente una scena di un film in cui entrate con lo sguardo negli occhi dell'attore e le sue lacrime diventano le vostre? Avete presente quanto sia chiara e semplice la verità di un intera vita? Bisognerebbe ringraziare ogni attore che ci ha fatto vivere un emozione, non é tanto Tanto l'autografo quello che conta, ma un semplice grazie, anche se l attore é sconosciuto. Perché in quel momento, mentre aspetta felice la sua donna della vita, anche se é solo un film, in quel momento ci ha fatto vivere un istante di.indimenticabile felicità. La scena di un film è il racconto della nostra esistenza vista da altri occhi. Se in quel momento ci entriamo dentro, capiamo quanto sia affascinante vivere davvero, dalla parte del cuore. Dovremmo vivere tutti come fossimo dentro un film, tutti protagonisti di una storia che sia di aiuto a tutti per vivere meglio. I film sono fatti per fare del bene, così dovrebbe essere la nostra vita di tutti i giorni. A lavoro, al bar, al concerto, pe

Figli.

Immagine
Quando arrivi ai 40 anni è inevitabile pensare alla tua vita in maniera più profonda. Dai piu valore alle piccole cose che vivi, al tempo che passa. In india, chi mi vedeva solo, si chiedeva come potessi farcela, come avrei fatto a morire senza una donna accanto. Io cercavo di aprire un confronto sulla possibilità di amare la vita anche in solitudine. Penso che avere una compagna sia un traguardo bellissimo e importante ma credo sia ancora più importante innamorarsi della vita e di sé stessi. Ci sono momenti vissuti in coppia che conservo tra i piu importanti e indimenticabili della mia vita. Ma.allo stesso tempo penso di essere un anima dannatamente solitaria, in cerca continua di aria da respirare senza voci, senza altro oltre me. Un anima in cerca di pace, il traguardo che ogni essere cerca ma spesso dimentica cercando protezione dalle paure in un rapporto soffocante ma comunque presente. Il bisogno di figli é spesso una ricerca di sicurezza che non fa che portare insicurezza nel f

Camminate d'estate.

Immagine
Cogli ogni cosa che ti accade come una foglia che rinfresca la tua pelle.. come vento tra gli alberi, come una foto che illumina un tramonto. Una goccia di pioggia è un bagno di gioia, ti scrolla di dosso ogni granello di polvere. Che libertà sconfinata lasciarsi andare. Non ti curar di ciò che in fondo non importa. Abbiamo questa vita come indimenticabile occasione di crescita. Una crescita vissuta come un viaggio, un percorso senza fretta, tra te e il mondo, completamente arreso alla bellezza. Il fresco della notte in una spensierata vita d'estate, tra solitarie camminate romane e incontri casuali, gioie piccole, momenti di pura semplicità, effetti speciali di giornate che scorrono senza pesi da trascinare, un viaggio che non ha nomi, senza luoghi da cercare, senza desideri da appagare. Una foto ti mostra la luce di uno sguardo, una camminata verso la biblioteca sembra non finire mai. Una mamma gioca con la figlia e si scioglie in un sorriso un intero vagone di persone distratte

Vita.

Immagine
Mi diverte molto osservare i passi di chi non conosco, mi affascina fantasticare sulla loro solitudine, mi piacerebbe ascoltare ogni bisogno di dolcezza e penso che il più grande incontro che possiamo fare con noi stessi sia proprio attraverso l'altro. Parlando con persone solitarie che incontro camminando mi accorgo del loro bisogno di farsi ascoltare, un grido di aiuto che riesce molto più facile se indirizzato a chi non sa nulla della tua storia, non c'è pericolo di nessun giudizio condizionato dal pensiero che si sono fatti senza badare al dolore che giace in profondità e al bisogno di felicità. Incontro donne che si godono la spiaggia, uomini che cercano educazione nei giovani, baristi che raccontano esperienze di vita, ragazze lasciate e smarrite, cani che vengono trascinati e non più accarezzati, bambini che ti chiedono di giocare, cantanti di strada senza soldi, lenzuola che coprono uomini sdraiati in terra sotto colonne di chiese, anziani così ansiosi di affetto che g

Liberi tutti.

Immagine
Non smettere mai di sentirti libero. É ciò che ci fa camminare leggeri in qualsiasi posto mette piede il nostro corpo. È ciò che ci fa mantenere attenta la nostra curiosità, viva la nostra sete di conoscenza. Liberi è un passo semplice, un sorridere spensierato davanti ai fatti della vita, qualsiasi cosa accada, un passo leggero che non prende troppo sul serio ogni avvenimento ma con scanzonata poesia e allegra accettazione, giocare con la vita fa divertire con niente. Vivere liberi ci permette di conoscere gente in ogni istante, viaggiare con la mente, anche dentro casa. Una vita libera inizia nella mente, con pensieri positivi, non condizionati dall'esterno ne dai giudizi. Una via spirituale non può mai iniziare se non siamo liberi. Una relazione neanche. Un cammino interiore se non ci scrolliamo di dosso preoccupazioni e paure, passato e futuro, non inizierà mai. Libertà significa sentirsi come un flusso incessante di acqua corrente, energia pura, silenzio e vuoto, colmo di sol

Una casa per tutti.

Immagine
Oggi la barista prima di servirmi fa.." caffè per il ragazzo".. e mi sono accorto di restare sorpreso non più quando mi chiamano signore ma quando mi chiamano ragazzo. Eppure, ho 42 anni. Barba e capelli bianchi e tanta voglia di crescere ancora, insieme alla barba e al pelo bianco che colorano il mio viso. A 42 anni vivere coi propri genitori non é cosa naturale né tantomeno semplice. C'è stata sicuramente la mia pigrizia e voglia di comodità a vincerla su una vita indipendente e autonoma, sommata alla cultura familiare di tenere i figli il più possibile.. "a meno che non arrivi una santa a portarseli via..". Io e mio fratello viviamo ancora in casa e, nonostante negli anni le incomprensioni i silenzi e le difficoltà ci sono state e si sono accumulate, allo stesso tempo si è raggiunto oggi quell'equilibrio che ci fa vivere sereni nonostante le profonde differenze. Dopo aver provato un anno in belgio e un estate in spagna non ho avuto mai il coraggio di p

La felicità é in ogni cosa.

Immagine
Momenti di estrema felicità. Beata e grata, calma e gentile. Un sorriso che attraversa le postazioni in ufficio arriva ai cuori e fa calmare chi ascolta. Uscire e andare a piedi verso Trastevere vedersi un film sentire il vento tra gli alberi, la pace nel cuore. Vedere roma attraverso il finestrino di un autobus, fermarsi davanti alla luce del tramonto e vedere come cambia una via, dal pranzo alla sera. Prima la vita indaffarata in giacca e cravatta, poi la calma dei calzoncini e il fresco delle infradito. Primi giorni di lavoro vissuti con gratitudine e spensieratezza. Ogni cosa si illumina se guardata nel profondo, con occhi spogliati da ogni aspettativa. Andare a letto in pace, col cuore caldo e l'anima leggera, il sorriso rilassato, grato ad ogni giornata vissuta in sintonia con ogni incontro, con ogni cosa. La felicità ti sfiora i capelli, ti passa a fianco e neanche te ne accorgi.. é nei momenti piu pesanti che puoi cogliere l' attimo di meraviglia, nei  momenti in cui