Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2019

Pace nel mondo.

Immagine
Possiamo spendere tempo senza chiederci cosa ci resta. Possiamo consumare cibo, sentimenti, relazioni, parole, gesti, macchine, aria, acqua, senza mai chiedersi come e perché, quanto e quale, se giusto o no. Il mondo volta alle spalle al sorriso di Greta perché sta dicendo a tutti di fare un passo. Non solo all'Onu, a Trump, alle multinazionali e a mcdonald, alle case farmaceutiche e ai supermercati.. lo sta dicendo a noi, nella vita di tutti i giorni.. mentre mangiamo, se camminiamo, se respiriamo, se respingiamo cibo inquinato e pieno di sofferenza, se rinunciamo alla macchina, alla sigaretta, al motorino, agli insulti, alle liti, ai giudizi, l'indifferenza, all'indifferenziata, se stiamo all'aria aperta, se vogliamo bene, se siamo gentili, se perdoniamo, se vediamo amore negli occhi di un porcellino come in quelli del cagnolino che mettiamo in borse di pelle. Se non possiamo rinunciare, allora è molto piu comodo voltare le spalle al sorriso beato di una piccola gu

Il senso della vita.

Immagine
Immaginarsi costretti in un luogo a riposare per recuperare le energie dopo una malattia. Immaginati così, davanti la finestra che registra i passi e gli sguardi del mondo. Immagina da li il mondo che ti scorre dentro. Tutto quello che hai visto e capito.. e raccontalo. Che sia una storia tua o di un altro. Che sia la visione della vita e del mondo. Scrivi quello che succede ogni giorno, ogni attimo, nel cuore e nella testa di ognuno. Spiega i perché di ogni cosa. Ho voglia di mettere una mano sul cuore delle persone: poggiare il calore del mio amore come fosse un fazzoletto che cura ogni ferita, una medicina che calma, che addormenta ogni paura, che libera ogni ansia e disperazione. Ho voglia di placare ogni tormento, di porgere un sorriso vicino ad ogni lacrima, di stendere sulle anime come un tappeto tutta la grazia dell'universo. Ho voglia di lasciar cadere parole calde che soffino conforto. Ogni uomo lascia cadere il suo migliore potenziale quando perde la fiducia nel

Gentilezza genera gentilezza.

Immagine
La gentilezza ha il sapore del perdono,  la forma del sorriso e la grazia di un abbraccio. Gentilezza è il profumo di un momento, Il ricordo di un incontro, l'apertura al cuore dell'altro. guardo tutta l'umanità che mi ruota intorno. Mi vedo nei loro occhi, sento il loro disagio interiore, vedo nelle loro spalle tutta la vita portata insieme allo zaino, alle giacche, alle borse o agli occhiali. Il peso che sposta il corpo, i movimenti di fatica, le forme prive di fluidità e leggerezza mi appaiono colme di accumulo, di pensieri, ansie, paure, bisogni, insoddisfazioni che camminano goffe su marciapiedi che neanche guardiamo. Inciampando dentro noi stessi, sbandiamo terrorizzati dal giudizio del mondo,  sfoghiamo continuamente rabbia senza sapere bene dove indirizzarla. Curviamo la schiena  per paura di aprire il cuore. Facciamo rumore per paura del silenzio, cerchiamo ossessivamente compagnia per non restare soli. Non aprendo il cuore non ci apriamo alla vita, al

Un giorno in piu.

Immagine
Ogni giorno è una pillola di felicità. Ciò che abbiamo, ciò che siamo in questo momento è il massimo che potevamo desiderare. Una mente connessa non sente stanchezza. Aldilà dei pensieri, sorge vasta e spaziosa la creatività del nostro mondo interiore. Vivendo senza pesi, senza pensieri da portarci dietro, nel puro attimo che stiamo vivendo adesso sta tutta la nostra libertà. Proprio nel momento che viviamo fino in fondo sta il senso di tutta una vita. Perdersi li, in fondo al cuore del momento presente, dove non c'è bello e brutto, meglio o peggio, attraverso la gratitudine si manifesta la verità della nostra essenza. Se penso a cosa ancora ci sia  da scoprire, trovo solo gratitudine. Sono arrivato fino alle piu alte vette del mondo, ho meditato con monaci tibetani, stretto la mano al Dalai Lama, ho bagnato la testa insieme ai saggi del Gange, conosciuto il più profondo sacro degli insegnamenti millenari, ho toccato la terra del Budda e di Shiva, ho sentito ll sorriso di Kr

Salento.

Immagine
Questi giorni in Salento sono stati una parentesi interiore che ha aperto nuove porte del cuore. Non mi capitava da tanto di camminare in giro con le mie cuffie lo zainetto e una penna e guardare il mondo senza poi spostare lo sguardo verso dentro. Gli occhi quando ritrovano l'amore sono fari sul mondo, luce che trova  dimora nel proprio riflesso, trovano casa in uno scoglio sul mare, in un angolo barocco, in un foglio lasciato sul tavolo, in una dedica sul libro, in un dipinto. L'amore è folle, non conosce lentezza. Vola, viaggia, si lancia, strilla, strappa, concede, si concede, è senza freni, è vita, piena vita che spacca le resistenze e scioglie ogni attimo nel per sempre. Ho vissuto giorni solitari con lo zaino sulle spalle e la mente tra le nuvole. Le bianche pietre di questa città barocca costringono ogni sguardo a salire verso il cielo, tra i balconi e le finestre, i musi della lupa e le porte di ogni ingresso. Mi sono arrampicato con i pensieri a cercare l'

Otranto.

Immagine
Avvicinarsi alla verità come ad una mamma ritrovata, come raggiungere il traguardo in cima al monte. Sentirla parte di te, sentirla nel cuore e nella mente, negli incontri e negli odori, nei silenzi e negli ascolti. Toccarla, vedere la sua luce, il sollievo e la fine di ogni dubbio, l'abbraccio del suo volto, il rifigio di ogni cuore stanco, il risparmio di ogni fatica, il colmo della vita, il pieno di ogni gioia. Fine dolore, inizio di ciò che non ha fine, la voce del sapere universale.. l'essere che si posa al centro del mondo e ti indica la strada per essere raggiunto, sei tu. Non hai piu bisogno di niente, non hai, sei. Volontà che non è tua, capacità e speranza che si piegano al reale senza forma e senza nome. Pace. Infinita. Vita. Alba e tramonto con un sole che abbaglia il mondo. Nessun escluso, nessun cuore lasciato solo, nessun amore lasciato a casa, da porta a porta, da mano a mano, legati da un sottile filo che porta una sola anima a vivere insieme per l

Lecce.

Immagine
Basta un viaggio per spalancare le porte al cuore. Un viaggio che ti attraversa ogni finestra dell'anima. Non in senso puramente fisico, un viaggio in cui metti via tutti i panni sporchi e lasci in valigia solo ciò che ti basta. Parto stavolta anche con un trolley, per avere qualcosa di stirato da mettere la sera. Poi basta un pacco di frutta che si apre e tutto si perde a bagnare ogni aspettativa. Una risata sparge gli umori in tutta la stanza, due amici trovati ad otranto mi fanno rivivere per un giorno una vacanza tutti insieme. Il viaggio con Flixbus da Roma Tiburtina mi porta a lecce passando la notte con la testa sul  finestrino e gli occhi tra le stelle. Arrivato all'alba incontro una città semideserta, calma, pulita. Prendo un caffè con latte di mandorla, poi vago cercando di poggiare i pesi dello zaino, mi mangio un cornetto ascolto de gregori e osservo l'allegra vita di lecce che si sveglia e già canta. La mia stanza è in un appartamento condiviso con

La strada è libera.

Immagine
Un cambiamento di vita radicale, costante, per sempre. Quel cambiamento che cercavo da una vita, quel coraggio di essere me stesso fino in fondo, fino alla fine. Essere felici non è cambiare lavoro, paese, fare ciò che ci piace, fuggire da tutto e tutti; è nella nostra natura, nella nostra profonda pura interiore selvaggia essenza. Se arriviamo li, tutto il resto cambia. Ogni cosa ti apre le porte, ogni mondo sei te con occhi nuovi. La vita ti sorride e ogni luce ti illumina. È certo importante dare senso al nostro tempo, non diventare macchine e non correre per uno stipendio senza sentirsi mai soddisfatti. Ma possiamo vivere ogni secondo nel migliore dei modi, dando il meglio di sé, passare dalla mente al cuore seguendo un filo chiaro e coerente che passa attraverso la nostra interna saggezza. Quella che ognuno di noi possiede. Anche se non lo sa. Cambiare il cuore è ciò che ti cambia la vita. Lasciare che i residui di sporcizia escano per far emergere tutto il bello che

tenerezza e silenzio.

Immagine
Arriva un momento della vita in cui fermi tutto. Scegli di non tornare più indietro. Scegli di seguire il fondo più profondo del tuo cuore. Metti le mani nella terra, annaffi una pianta, poi scaldi un tazza di tè, siedi al tramonto, senti la sabbia tra le dita, baci la fronte di mamma, abbracci un amico. Un viaggio che oltrepassa tutti i secondi della tua vita, ti accorgi che sei ancora innamorato di ogni cosa che vedi, come quando scartavi i primi regali, vedi ancora tutto come una sorpresa. Lasci che tutto passi, che ogni cosa faccia il suo corso. Mi guardo un film, mi cucino un piatto di riso, sorrido al vento, mi rilasso in spiaggia col mio libro e ascolto le onde che si portano a riva tutta la sabbia del mondo. Guardo il cielo e sento di essere fortunato per poter vivere ogni giorno la bellezza della vita, la libertà di un passo senza orologi, la felicità di un sapore, la gentilezza di uno sguardo, la tenerezza di un saluto, il ricordo di una vita tranquilla, di essere un a

La gioia del risveglio

Immagine
L'amore si veste di ricordi e paure. Attraversiamo la nostra esistenza aspettando un principe o una principessa che non esistono, riversiamo le nostre aspettative lontano dal nostro cuore, proprio li dove sono raccolti tutti i nostri sogni, dove ci sono tutti i regali da scartare. Una storia a puntate esce dallo schermo e arriva al cuore delle famiglie che non riescono più a dialogare. Com'è difficile comunicare senza fare male, com'è complicato seguire il cuore senza dar retta alle paure. La felicità viene a prenderti quando la temi. Abbiamo talmente il terrore di vivere liberi fino in fondo che preferiamo restare inchiodati dentro le stesse scarpe. A volte mettiamo lo stesso piede in due scarpe diverse piuttosto che lanciarle in cielo per restare a piedi nudi. Il desiderio di comunicare amore ci fa spesso perdere di vista il senso di ciò che è giusto. Dovremmo sempre pensare a non ferire gli altri prima di fare un passo, prima di dire una parola, prima di pen