VESTITA COME UN ANGELO.

 ho fatto due passi con mio fratello, ho visto il quartiere buio e grande come quando eravamo piccoli. tutto sembrava troppo grande per noi, troppo grande e troppo bello.


ci sembrava tutto un sogno.


ho ripreso quegli occhi da bambino e li ho messi nel cuore.


li ho rivisti dentro il mare,  quando siamo rimasti li davanti, tutta la famiglia, a sentire il vento di fiumicino addosso. ci siamo presi la carezza di nonna, i ricordi di quelle stanze in una casa che non finiva mai, un amore troppo grande da sparire col tempo. 


torna insieme alle onde ogni volta che apri le finestre, torna insieme al vento appena apri il cuore.


in viaggio coi miei ho detto loro quanto mi dispiace non aver lasciato a questo mondo un nipote che potevano godersi in questa loro fase della vita.


si sono commossi, mi hanno confidato pensieri nascosti, sogni e desideri repressi, per amore.


davanti alla tv, ascoltando i sorrisi di mamma, e i racconti di papà.. ho ringraziato il cielo.


nelle risate con bizio, nei racconti davanti uno spritz,

nella videochiamata a sorpresa coi suoi amici di sempre,  nel festeggiarlo a modo nostro, uno stretto all'altro.

ho pensato tanto ad un figlio con lei.

ho  tanto desiderato  la sua pancia gonfiarsi di qualcosa di nostro, e del mondo.


l'ho sognata vestita di rosso, con la schiena scoperta.. cosi bella da mostrare ogni angolo della vita fino ad un tatuaggio verso la fine.

l'ho vista scendere le scale, alzare lo sguardo su di me e farmi sentire ad un passo dall'infinito.


una sensazione di casa, l'odore del suo amore.


quegli occhi che una volta che ti entrano dentro,  ti prendono l'anima.


ci sono incontri che valgono una vita.


ci sono vite che non bastano per poterli vivere abbastanza.


vestita come un angelo, di perle dorate e anelli  che brillavano sopra la pelle, tatuata dei suoi ricordi e dei suoi sogni, danzava sulla sabbia mentre il suo abito rosso si piegava insieme alle onde e colorava il cielo di un tramonto d'amore. 


ho sognato tutto questo,  la sua pancia si prendeva tutta la bellezza del mare, il suo sorriso ricordava al mondo che non puoi desiderare altro che amore.


quando sei amore, tutto ciò che nasce da quello che già sei..  è un dono per il mondo.






































Commenti

Post popolari in questo blog

Impara ad amarti.

La felicità non va mai a dormire.

E allora vai.