IL VIAGGIO COME CAMBIAMENTO.

Vivo a roma, ho 41 anni.

ho iniziato tardi a vedere il mondo fuori da me. Non mi accorgevo neanche
della bellezza culturale architettonica e storica che Roma offre ad ogni angolo della città.

Andare fuori significava per me andare dentro. Di me non sapevo nulla.
Quello  che di me conoscevo non mi piaceva per niente e desideravo con tutto me stesso
avere nuovi occhi.

Il primo viaggio è quando scopri il mistero dietro le cose che vedi;
Quando vuoi conoscere davvero la vita non può più chiamarsi fuga, ma ricerca.
Quando trovi il coraggio di voler star bene e inizi a camminare sulla Tua Strada
tutto intorno a te si apre ed ogni giorno diventa una sorpresa, un incontro,
un'emozione che non pensavi neanche potesse esistere.
La bellezza  ti si fa incontro, si mostra con tutti i suoi aspetti e nel fare la sua
conoscenza ti sembra di vivere una favola.

Mentre la tua mente  è frastornata e confusa, dentro di te  qualcosa è cambiato per sempre.

Andare oltre i nostri limiti per conoscere cosa risiede aldilà delle nostre abitudini mentali,
la nostra zona di comfort, la paura del nuovo, del diverso da noi, del non conosciuto.

Quando riusciamo a superare i nostri muri, iniziamo a vivere.

E' iniziato a 23 anni il mio primo incontro con l'altro, con il mondo e con la vita.
Da quel momento non ho più smesso di viaggiare.
Al punto che oggi, quando leggo di persone che lavorano viaggiando  e vivono
in viaggio, mi viene da pensare che forse alcuni di loro hanno avuto una spinta simile alla mia.

LA VOGLIA DI VIAGGIARE IN PERFETTA SIMBIOSI CON LA VOGLIA DI CAMBIARE.

e'  il primo passo di un lungo cammino.



Commenti

Post popolari in questo blog

Impara ad amarti.

La felicità non va mai a dormire.

grazie.