lascia che la bellezza trasformi la tua vita.

 puoi camminare per una vita intera senza sapere dove stai andando.

oppure, puoi respirare la bellezza del Creato, amarti e vivere d'incanto.

sta solo a te la scelta.

giorni fa, camminavo con mia madre per le vie di un mondo antico, un piccolo borgo medioevale che mi è sembrato la fotografia perfetta per spiegare il paradiso.

ero li, seduto tra le rocce, il vento posava le sue carezze sul volto dei sassi, mia madre guardava il panorama verde oro spalancarsi ai suoi occhi, sempre vivi, emozionati.

per la sua festa, ho regalato a mio fratello una giornata a napoli.. e Dio solo sa quanto me la porterò addosso questa giornata tra i vicoli, la pizza e la musica.. vedendolo ridere e divertirsi.

mia cugina dal trentino si è trasferita a roma, la riporto a casa di notte e per arrivare, dal raccordo si prende l'uscita 12, una via che ha indicato un lungo viaggio di amore ancora intatto nel mio cuore.

lei si confida, mi racconta dei suoi amori, delle difficolta di una scelta coraggiosa, a  soli 19 anni ha lasciato casa  e famiglia  e vive con persone straniere, studia e va a cavallo.

" vale, con papà non è stato facile, ma ci stiamo ricostruendo. io voglio seguire la mia strada."

pochi giorni prima, marco, un ragazzo d'oro con cui giocavo a calcio e che oggi, la vita mi ha riportato vicino, mi aspetta sotto casa, proprio li, nello stesso cortile dove abitava lei, la stessa dell'uscita.

la vita mi sta comunicando qualcosa, niente arriva per caso. 

il cuore torna sempre dove ha pompato piu velocemente, dove ha conosciuto le stelle.

la coppia dei calabresi che hanno vissuto con me hanno preso una casa tutta per loro,  il primo passo per una vita insieme.

mi fanno trovare una trilogia con la dedica dell'autore e un biglietto in cui mi ringraziavano per questo tempo insieme.

sfoglio le righe delle mie giornate, guardo l'esistenza nei miei pensieri e negli occhi di chi incontro.

la piu grande lezione che possiamo imparare è imparare ad amarci.

con tutte le nostre difficoltà e resistenze.

volersi bene, passare del tempo leggero in propria compagnia, divertirsi.. è un regalo che non conosce valore.

viaggio di notte in macchina cantando venditti, passo per le vie di trastevere perso tra le bellezze del mondo dell'arte e dell'umanità.

sorrido divertito. 

la strada si apre al mio sguardo, non importa dove sei o dove scegli di andare, importa come ci stai, come poggi il piede sulla strada, come apri le spalle e tieni dritta la schiena, come il tuo sguardo è attento e il tuo muoverti gentile,   come il tuo cuore si riempie di amore e si nutre nel donarlo.

cammino per il quartiere, respiro il silenzio e le voci dei passanti, giro in motorino prendendomi il sole di una città che scotta di storia e travolgente passione, di turisti innamorati, di parchi e campagna, ville e ponti, allegria delle trattorie, vita.. incessante vita. 

stupito, resto ad osservare  e non mi sembra vero di essere vivo.. in mezzo a tutto questo, in mezzo a cosi tanto da non poterlo contenere se non portandolo su una penna ed un foglio, in un bar davanti al circo massimo, con la guinness fresca e il sole sulla testa.


ho chiesto a 10 persone, in tutta onestà, il loro pensiero su di me, per un esercizio del corso di risveglio.

hanno cosi elencato pregi e difetti.


É stata Una bellissima e divertente sorpresa vedere le differenti opinioni e impressioni,  così da vedere in che modo rifletti sugli altri, cosa trasmetti e cosa puoi migliorare.



la mattina mi alzo e capisco che per molti non è facile stare al mondo.

ma ciò che alleggerisce il peso di un pensiero  è affidarsi completamente alla vita, lasciare che sia lei ad indicarti il giusto fare, dire, pensare.

senza giudizio, senza colpa, senza separazione.

osservarsi con calma e compassione, facendo esprimere il cuore.. non può fare altro che portare al compimento di ogni nostro desiderio, che non deve essere uno scopo materiale, ma una soddisfazione interiore, un lieto dispiegarsi delle cose che se non le ostacoli.. fanno il suo corso, e quel corso è stato progettato per ognuno di noi, non può fallire, non può mai sbagliarsi.

ognuno ha una strada diversa..ma la destinazione di ogni cammino è sempre la stessa, l'Amore.

ieri con valeria marina anna maria roberto e un grande gruppo di appassionati, abbiamo visitato i musei capitolini accompagnati da Vittorio, una guida eccezionale:

" ascoltate le vibrazioni di questi luoghi, lasciatevi travolgere dall'arte, lasciate che sia la bellezza a trasformarvi la vita. "
















































































 

Commenti

Post popolari in questo blog

Il coraggio e la serenità.

Cordoba

E allora vai.