Impenetrabile quiete.

 Giace, indisturbata, l'anima ribelle.


Pulita, senza ostacoli della mente, con il solo scopo di seguire, in ogni secondo della vita, la voce del cuore.


Nel silenzio sacro di un giardino di pace, negli angoli desolati e infiniti di una bellezza che non muore, che non teme, che non disturba.


Ho capito che quello che fuori preme e ostacola, che vieta e discrimina, non mi appartiene. 


La tensione che sentiamo fuori la creiamo noi da dentro. 


Non può esistere uomo privo di libertà se non è lui ad accettare una prigione interiore.


Nasciamo liberi, e moriamo liberi.


Non può nessun governo, nessuna persona, nessun evento.. calpestare la mia libertà, nulla può condizionare il mio benessere interiore che mi è costato anni di ricerca, anni di ritiri viaggi e corsi, affrontando il mio mondo, prendendo sulle spalle tutte le mie responsabilità.


Mi sono svegliato un giorno, dopo  10 giorni di silenzio.. sono andato in mare.. mi sono seduto sulla roccia, ho guardato le onde sgretolarsi sulla sabbia insieme ai miei pensieri.. a tutte le cose che non riuscivo a lasciare andare: l'orgoglio, le ferite, le resistenze, la mente, la personalità figlia di un carattere che non era mio, ma era stato costruito in chissà quante vite e quante paure accumulate, in chissà quanti abitudini familiari e culturali, è come se in  quel momento un nuovo Valerio fosse uscito dalla pancia.. e quella mamma era la Vita, l'amore che avevo dentro esplodeva come un tuffo dagli scogli. 


In quel momento, che non dimenticherò mai, mi scrive lei.. come se fosse lì, come se.. e io questo lo credo fermamente, fosse connessa alla mia anima che si stava risvegliando, al cuore che si  stava aprendo come un ventaglio.


L' amore, ti apre gli occhi. Ti fa vedere la Vita per la prima volta.


È come se  hai  sempre vissuto con la benda agli occhi. Appena ti liberano, sai di essere parte di quella luce che vedi fuori, ciò che brilla dentro brilla anche all'esterno. 


Se dentro non ti piaci, fuori non ti piacerà ciò che vedi. Il mondo è lo specchio che riflette ciò che sei dentro. 


Se odi, ti stai odiando. Se ami, ti stai amando. 


Non si sfugge da questa spietata realtà. 


Oppure, puoi passare la vita a fuggire .


Ma non stai vivendo. 


Fuori, può arrivare la catastrofe, la Guerra, la pandemia o la dittatura. Tu sei sempre lo stesso, nulla è cambiato dentro di te, continui a splendere. 


Non importa se ti hanno tradito, se stai per morire, se stai per perdere tutto. Tu splendi. E da lì, nessuno potrà spostarti. Quella luce è destinata ad arrivare ovunque. Non ci sarà angolo privo di quel bagliore, non potrà esserci passaggio senza aver vissuto quel lampo dentro gli occhi, una scossa che arriva al cuore e ti  cambia per sempre.


La vita festeggia continuamente la nostra scelta di fare questa  esperienza, è una danza selvaggia, un gioco tra bambini che vogliono liberarsi per sempre dalla paura.


Se domani, la tua casa brucia con tutti i tuoi affetti dentro, hai il coraggio di vederci il Divino  senza disperarti fino a voler morire o uccidere ?


Un uomo che finisce in strada a fare l'elemosina può essere tutta la vita infelice pensando a quello che  non ha potuto vivere oppure può abbandonarsi al Divino e accogliere questa esperienza come un passaggio per evolversi.


Un uomo libero, non lo puoi smuovere con leggi governative o rubando qualcosa di materiale.


L'uomo che ride con gli occhi, ha nel palmo della mano il segreto del mondo. Ride, perché ha trovato nel luogo dove nessuno va, il nettare della felicità.


È un viaggio da innamorati, un punto di non ritorno, un traguardo che si scopre quando inizi a camminare.


Quando tra Te e Te, trovi l' amore vero.. allora sai riconoscere in una persona speciale la tua metà del cielo.






Commenti

Post popolari in questo blog

Impara ad amarti.

La felicità non va mai a dormire.

E allora vai.