Monte Argentario.

Se svuoti i pensieri non esiste più io, né domani e neppure ieri. Esiste solo questo interminabile unico prezioso momento presente che é già andato e non tornerà più. Se ci lasciamo sedurre dalla bellezza inizia una relazione intima con l'esistenza, si fa divertente anche il più abituale dei momenti, ci si lascia accarezzare e prendere la mano, senza conoscere le conseguenze;accettando qualsiasi cosa accada si va incontro al presente non con anima inquieta ma con allegra calma.

Piccoli passi. I capelli escono dal finestrino e raggiungono il vento.. il sorriso segue il ritmo dei pensieri leggeri e mentre sfogli le emozioni che si accumulano dentro,in  sottofondo Lucio Dalla accompagna il viaggio con L' Ultima luna.Da roma alla giannella, con 4 amici,  raccontandosi..di come siamo, di come é bello condividere una canzone, un prosecco, un tramonto, slanci e debolezze, la leggerezza di lasciarsi andare.. in spiaggia e in mare.. tirando palle e pensieri .. vagando tra le onde, riconciliandosi col presente, divertendosi senza nessun legame col domani, né con lo ieri. In campeggio come a 18 anni, al tramonto, sfiorando l'acqua del mare, ci si abbraccia senza parlare, ci si conosce davvero quando iniziamo ad ascoltare. Svegliarsi tra gli alberi, scoprire la luce di un panorama che attarversa le finestre, le idee e gli scherzi.  come è buffo ricordarsi della felicità, davanti alla bellezza. Le coppie che campeggiano lanciano cappelli sopra i vestiti, a piedi nudi ci si immerge nel silenzio della pineta, è pura meditazione accogliere l' incanto dentro di sé. Dalla giannella a porto ercole, passando per porto santo Stefano e  orbetello, finendo alla caletta della cacciarella, un paradiso incastonato tra le rocce e gli alberi, che si raggiunge dopo una bella ma impegnativa discesa. Il mare è una poesia che ancora mi sconvolge lo sguardo, ci perdiamo tra i colori dell'acqua che sfumano dal blu al turchese fino all'azzurro. Attimi di gioia, giornate libere che scorrono nuotando tra i pesci e le rocce, sdraiati sui sassi, illuminati dal sole. Ci si scopre bambini quando ti perdi nel posto e te lo godi senza perdere un momento, quando non hai pensieri che tolgano spazio alla pura incontaminata natura, alle farfalle sopra i prati gialli, alla musica improvvisa, al silenzio della sera, allo yoga del mattino, al potere riconciliante degli alberi, al sentire quello che accade quando non metti pesi sopra il cuore. Ridere e farsi travolgere dal sapore della pizza, poggiare il prosecco e restare li, seduti davanti al sole che cade in acqua, immersi in questa dolce sensazione di pace assoluta. Viaggiare a poche ore da roma, ammirando il paesaggio che circonda il monte argentario e legggere nella sua bellezza calma un assaggio di gratitudine, come a sfogliare cartoline dal mondo, incerti se meritarselo, un soggiorno cosi magico. Stare Insieme è vivere la vita da più angolazioni, sfumando le posizioni e sciogliendosi nella tenerezza, riscoprendo la preziosa opportunità di condividere in compagnia la bellezza della vita, di gioire volendo bene all'altro che ci sta regalando amicizia e tempo.

Fuori dal finestrini osservo i colori delle case, i castelli e le fortezze spagnole vigilano sopra il mare, il vento accompagna la spensierata leggerezza del vagare liberi senza mèta, presenti nel qui e ora con gratitudine e senso di meraviglia. La calma degli ultimi giorni caldi di una estate  lascia i suoi ultimi sapori sulle vie alberate e nei vicoli ormai soli, senza più negozi di souvenir aperti, senza più gente. Passeggiare al porto, nella elegante sobrietà di porto ercole, vedere il mare dall'alto e poi scendere nella più animata sera di Porto Santo Stefano, sfuggire alle luci delle barche e camminare lenti nel buio di orbetello, tra i vicoli e le pizzerie, i caffè e i cinema, fronteggiando il volto romanico della cattedrale che  invita ad entrare nel borgo. Campeggiare mi ha riportato a miliardi di ricordi, ha rilassato la mente e fatto sorridere il cuore, è colma di piacere l'anima quando si diverte, non c'è cuor piu lieto di qiando si condivide ogni momento e ogni pensiero.  Sereno è lo sguardo quando ti affacci senza giudicare, è affascinato il vagabondo tra gli amici e conoscendo il mondo, andare verso l'altro  é andare verso sé stessi. Più ami all'esterno più goisci all'interno.

Commenti

Post popolari in questo blog

Impara ad amarti.

La felicità non va mai a dormire.

grazie.