Bagno di Gong.

Ho provato per la prima volta la meditazione guidata dai suoni rigeneranti del gong  e calmanti delle campane tibetane. Un'esperienza di incursione selvaggia dentro la più profonda natura del nostro essere. Una specie di ritualità sciamanica che porta la mente ad attraversare luoghi sconosciuti e isole mai incontrate. un viaggio affascinante,  una scoperta di porte sensoriali mai aperte, nel momento in cui ci lasciamo andare sentiamo di essere solo acqua e tutto ciò che ci passa sopra sono nuvole che non ostacolano il nostro fluire lento e continuo. In questo cammino interiore di quasi 2 ore sciogliamo ogni resistenza, tutto si intreccia e sparisce. Ogni immagine si sgretola come fosse sabbia, le visioni sono sogni e vite che scorrono tra luci e ricordi, cuore che si apre e si chiude, mente che non ha più pensieri ma osserva solo ciò che accade senza giudicare. Ogni limite viene superato dalle forme che giocano a passarci intorno.. in un solo mondo milioni di atomi si fondono in un secondo. Sono in volo e tocco il cielo sopra di me e poi dentro di me.

Sogno e visioni, donne e colori, vibrazioni di gong.

Il mare, gli occhi, il sonno profondo, l'anima che si rilassa, la vita che passa.
Il sorriso che resta.

Il gong ti entra nella testa, va a toccare corde precise che svuotano il peso di milioni di pensieri e lasciano che ci sia solo quello che siamo. Insieme al canto delle campane tibetane che girano e vibrano massaggiando corpo e mente, entriamo in uno stato di divertente e affascinante trance.

I ricordi, le facce che tornano, una rincorsa disperata, la luce di un cartellone pubblicitario, la bellezza della vita, le emozioni forti, la calma improvvisa. La visione celeste di un santo sotto il cielo, facce che si sovrappongono, occhi che ritornano, posti mai visti, mente che sparisce, resta solo l'estasi di fronte alla bellezza. Si lascia dondolare il corpo mentre la mente si stende sotto i massaggi del suono, è un brivido continuo, infinito. Si scioglie come neve al sole il pensiero fisso, si perde insieme al mondo il nostro pezzetto di pane. È un flusso continuo, senza sosta, che ti attraversa il corpo e ti bagna la mente. Un viaggio che non ha inizio e che conduce all'infinito Uno.  Oggi cambia la tua vita in un istante, se lo vuoi.   Tornano facce di donne, come madonne, a visitare il mio sguardo. É un incontro dolce, una rivoluzione gentile del mio mondo interiore. Trovo occhi che avevo dimenticato e occhi che penetrano nel cuore. Non basta una vita per chiedere scusa. Non basta un cuore per dire il Ti Amo che non conosce fine. Non bastano le parole ... per dimostrare quanto sia grande il nostro amore.


Commenti

Post popolari in questo blog

Impara ad amarti.

La felicità non va mai a dormire.

grazie.