gli occhi del mondo brillano.

ESSERE FELICE è LA COSA PIU BELLA CHE PUOI FARE IN QUESTA VITA.


mi prendo una vacanza con me stesso... nel cuore della mia città.


passo dal mio amico che vive in strada .. e compro come al solito  pizza per il suo pranzo. 

un transessuale colombiano si aggira tra le panchine di un giardino cercando cibo, lascio quello che ho nello zaino, al mio dono di un pacco di patatine.. spalanca un sorriso che illumina il suo viso. 

giro in monopattino tra le vie del centro, da ostiense a testaccio fino a   trastevere .


mi fermo per un pranzetto nella parte che preferisco, meno turistica e ancora autentica.

giro per trastevere..  la magia di un atmosfera rilassata e felice nei volti dei turisti e dei camerieri.. nelle finestre baciata dal sole.. nei vicoli all'ombra, nei bicchieri di vino all'angolo dietro una scalinata e una chiesetta in piazza che fa sembrare tutto questo andare un ritorno all'antico.   


proseguo in monopattino passando per piazza della chiesa nuova, piazza navona, via del governo vecchio.. il vento soffia sui capelli, la musica alle orecchie... respiro l'aria delle trattorie.. dei piatti romani, delle tovaglie colorate. 


corso rinascimento corso vittorio, lungotevere, poi ponte sant'angelo... in piedi all'altezza degli alberi.. guardo gli angeli e poi il castello, mi giro e vedo il cupolone. 

una sensazione di rilassante e gioiosa liberta.

mi fermo alla chiesa di trastevere, La basilica di San Crisogono, in piazza sonnino. lascio gli occhi appesi alle pareti, al chiostro e sull'altare... in un tripudio di antica bellezza.


poi a santa maria dell'anima...   


faccio via giulia ponte sisto piazza farnese  campo dei fiori ....


scaldo il cuore passeggiando tra le vie piu belle del mondo. 


mi fermo per un gelato a via dei coronari... siedo agli scalini, gusto la fragola e  mi incanto osservando i palazzi di fronte  mentre il vento soffia sulle gambe.


via del governo vecchio, lungotevere.. 


una gioiosa allegria che fa dimenticare la pesantezza di questi tempi.

una sana leggerezza nel vivere godendosi le piccole cose, che sono immensi doni. 

ogni volto che osservo mi offre la verita di trovare dentro ogni sguardo l'anima mia.. e coglierne il senso enorme di questa esistenza... che ci sorprende  impreparati ad accettare il fatto che non siamo separati, ma siamo solo UNO.

come non avere compassione per l'altro che vive come te dei tuoi stessi dolori e tormenti .. con la stessa incessante ansia di essere amato e trovare pace in questo viaggio.


l'amore è immortale  e libero.

mi fermo  a via del cedro per fermarmi alla storica libreria dharma.. la trovo chiusao e il negoziante vicino con aria amareggiata mi informa.. ." purtroppo, hanno chiuso a gennaio, definitivamente. non ce l'hanno fatta."

mi fermo a via della scala per un aperitivo, guardo i volti delle persone.. e ogni momento che vivo mi riporta al cuore.. al desiderio di sentirsi amati, di sentire amore.


Mi basta fermare insieme a te un istante 
E se mi riesce 
Poi ti saprò riconoscere anche tra mille tempeste 
Un bacio è come il vento 
Quando soffia piano però muove tutto quanto  ...



due sposi stranieri passano in mezzo ai tavolini... sorridenti e belli come il sole... biondi alti e innamorati, per capirlo basta vedere come si guardano. 


la gente ai tavoli, in un applauso spontaneo .. accompagna la loro corsa... cosi caloroso che sorprende loro stessi.. lasciandoli piegati in due dalle risate e dalla gratitudine.


come puoi spiegarlo meglio l'amore se non con una scena cosi?


l'amore fa commuovere, sempre. fa sentire tutti dalla stessa parte, dalla parte dell'amore. sempre.


non puoi restare indifferente per sempre, non puoi sentirti separato quando ti accorgi che una scena d'amore ti appartiene cosi tanto da farti piangere di commozione.


scriverei un libro solo guardando la storia dipinta su un volto.

li ci sono tutte le risposte della nostra esistenza.


basta saper guardare. 



Arrivo da Lizio, ad ostia.

Conosco i suoi amici.

ci ritroviamo in acqua a parlare dopo tanto tempo.

ricordiamo i viaggi insieme, le emozioni e le risate, le persone incontrate in 30 anni di vita insieme.


Mi parla della sua nuova ragazza,   lo esorto  a non avere aspettative :


" lascia che lei esprima il suo mondo per come può, con i suoi tempi, non avere fretta. Non metterci dentro il tuo giudizio, il tuo passato. Lei è unica, davanti a te per un motivo profondo. E' li per te.

Non forzarla, non pressarla, o la farai scappare.

Se senti mancanze, osserva se prima ci sono in te, colmale dentro e poi offrile la tua sicurezza  con l' esempio. Sarai la sua forza, troverà una strada vedendoti, ma restando sempre lei.    "

parliamo di traumi, ferite dell'infanzia, senso di abbandono, paure.. fuga dal dolore, difficoltà a prendere sonno.

Una sua amica mi sorride, ci invita a cena con un altra amica, poi aggiunge: che occhi belli!!!

riprendo ad ascoltare lizio, cerco di spingerlo sulla via del risveglio : 



" non temere di vivere , è la paura a tormentarti. 

Lascia che ogni trauma ti porti l'insegnamento per cui è arrivato. 

Il trauma è il tuo migliore alleato, è venuto a scuoterti, per risvegliarti. 


 ogni evento nella nostra vita ha lo scopo di farci aprire gli occhi e il cuore.

Il trauma ti indica la strada attraverso il dolore.

Devi iniziare ad amarti, per amare davvero.

- e come si fa ?


semplicemente ricordando a te stesso ogni momento che tu sei la risposta, tu sei il Divino, tu possiedi il tesoro piu grande che è l'amore.  Sei perfetto cosi come sei, 

ogni cosa che vivi è l'occasione per sperimentare l'amore. 

se impari a guardare la vita con gli occhi del cuore, con amore, tu sei il re e non piu la vittima.


tu hai l'amore che fa incantare gli amici e le ragazze che vogliono starti accanto. 

tu vuoi proteggere e amare gli altri ma non potrai farlo davvero, fino in fondo, finchè  non decidi di proteggere e amare te stesso."


facciamo bagni, ridiamo, balliamo al ritmo di vecchi dischi che arrivano dal bar, facciamo aperitivo.

lui va a casa a cambiarsi, io resto sulla sabbia meditando davanti ad un sole che è una palla rossa ed incendia il cuore dei pochi rimasti a prendersi questa luce sulla pelle.

il vento mi accarezza i pensieri , le idee che restano sono solo sorrisi di gratitudine.  


terminiamo mangiando una pizza al campione, una giornata che ha scaldato la pelle e il cuore.


guardo le onde del mare... la luce del sole sull'acqua e il movimento della schiuma che si scioglie nella sabbia mi racconta di me, della bellezza che abbiamo nel cuore.. del profondo amore tra noi e l'esistenza...

questo bacio tra il mare e la sabbia è lo stesso tra noi e la natura, tra noi e la vita.


 Dubita che le stelle siano fuoco, dubita che il sole si muova, dubita che la verità sia bugiarda, ma non dubitare mai del mio amore.
































































Commenti

Post popolari in questo blog

Impara ad amarti.

La felicità non va mai a dormire.

grazie.