Primo e ultimo amore.

 Ma com'è possibile che ti sogno tutte le notti?


Com'è possibile che ti amo ancora ?


Che sei ancora in tutte le cose che dico, faccio e penso ?

Nelle cose che scrivo, che cerco, che leggo e fotografo, nei film, nelle strade, tra la gente, nelle cose che ai miei occhi brillano ?

Sei in tutte le cose belle.


Nei posti che scopro.


Nei vagoni dei treni, nella finestra sul mondo visto da un aereo.

Nei pomeriggi di sole, nel caffè al bar, nella canzone ascoltata sul letto, negli occhi dei bambini, nella luce del mare, nella gioia di un cucciolo, nella tenerezza libera di un cavallo, nelle foglie, nelle coperte che portano amore.

Nell'odore della pioggia, in una macchina parcheggiata fuori al portone, nella panchina al parco, nella luce della primavera, nelle all star fuori la porta di casa. 

Ancora mi batte il cuore se vedo lo stesso colore della scooter e cerco l'adesivo per vedere se una parte di te è rimasta è anche lì.


Dove è finito quel mondo, dove è finito tutto quell'amore?

Ci siamo mai detti tutte le cose che provavamo l'un l'altro?


Ci siamo visti mai come bambini che in un bacio, in quel bacio ..  hanno sentito tutto il bene del mondo, il più alto dei sogni, la fine dei tormenti, dei pensieri, del tempo?


Dentro quel bacio, quell'amore, si sono sciolti insieme tutti i sogni dei più grandi pensatori, tutte le vite, tutte le ansie, tutti i perché.


Quel bacio è la risposta a tutto. È la risposta ad ogni guerra che si scatena prima che fuori, dentro di noi.


Quel bacio è la testimonianza reale che ho vissuto davvero.


Ho sentito la vita con le dita, l'ho presa in braccio e l'ho fatta diventare un bacio, un sogno.


Ogni storia d'amore inizia con un dolore, si scioglie al sole nella speranza accolta in un abbraccio che ti porta via dalle paure.. come una mamma che salva un figlio dalle bombe.


La morte è in tutte le volte che abbiamo deciso di non conoscere l'amore.


In tutte le volte che abbiamo scelto di avere paura, chiudendo  a chiave la porta del cuore.


La morte non ha a che fare con la vecchiaia, o con il tempo. 


Ha a che fare con l'amore che hai saputo fare entrare, a quella luce negli occhi che spengiamo con le nostre quotidiane impotenze .


Cos'è la morte se non la scelta di non prendersi cura dell' amore che provi ?


Facciamo la stessa strada che abbiamo fatto da bambini, abbiamo solo cambiato scarpe.



Giorni fa, mia madre in cucina elencava le donne che  sono state al mio fianco e nel mentre, mio fratello ha chiosato: 


Solo lei ti ha fatto battere davvero il cuore,  eravate belli insieme.. ma troppo forti per non combattervi.

















Commenti

Post popolari in questo blog

Impara ad amarti.

E allora vai.

La felicità non va mai a dormire.