Viaggiare nel mondo.


 Sono così tanti momenti vissuti in una giornata che faccio fatica a ricordarli tutti.  anche per questo scrivo. per tirare fuori le immagini che ho scattato con gli occhi. all'uscita dalla moschea gli occhi del bambino che  mi sorride. Mi diverto acreare storie. La persona  elegante al pub vicino a me, un una sala da tè lei con le mani tatuate che parla al telefono mentre lui beve del tè, la coppia di amici che mi trasmettono un mondo di tranquillità. l'uomo che mi versa il tè,  la ragazza che mangia una pannocchia al parco, le ragazze  italiane con il volto coperto sorridono davanti la moschea, Avvolte dalla luce dalle finestre della preghiera e dello stesso loro sorriso. Quanti momenti che ho vissuto in un solo giorno,  se aprì gli occhi al mondo stare con te stesso diventa stare con tutti, con tutto ciò che ti circonda; ti diverti a vedere come il gira il mondo e l'universo. ti diverti a stare con te e ad amarti.  In un angolo che adoro una ragazza con  vestitino leggero di Color Rosa si ferma sulla strada per fotografare la luce del tramonto riflessa sulla finestra di un albergo.   la vita euna poesia, non finisce mai di mostrarti le parti di te.  oggi mi sono svegliato, mangiata della frutta che mi ero comprato, Ho iniziato a camminare, una giornata calda   mi fermo non piccola bar a prendere un caffè e un dolcetti composto di mandorle e ciliegie. Ad ogni angolo ad ogni  incrocio trovo gatti coccolati dai ragazzi che escono  a la lasciare pasti. Sono  sopra le finestre ai caffe sulle macchine tra i tessuti e i cuscini dei negozi, ovunque sui murales sono rappresentati gatti. tutti i ragazzi di notte escono per strada a lasciare i piatti pieni di cibo per loro e loro si radunano in tantissimi e questi occhi sono lampioni che danno luce alla notte.  le strade  sempre piene di gente di mondi diversi,  E la zona dove anch'io mi ritrovo spesso a camminare ci sono prostitute e tipi loschi ma lo stesso tempo ci sono poliziotti che passeggiano e parlano con i passanti salutano sono parte della comunità. Cone la prostituta che parla con le studentesse che passano, e questo mi sorprende mi sorprende vedere poliziotti e pregare parlare coi commercianti sugli scalini dei quartieri, mi sorprende vedere come in una comunità che viene spesso dipinta come chiusa e rigida in realtà si intrecciano tantissimi mondi. Arrivo finalmente alla moschea di santa sofia entro per vivere  l'esperienza intensa e indimenticabile; l'approccio con questo spettacolare esempio di architettura e di arte sacra di luce che ti entra nei Gli occhi non esce più. e un viaggio iniziatico resto fermo incantato. La luce dei lampadari e le finestre i colori vetri dipinti elementi sui vetri e le colonne le immagini i simboli tutto sembra perfettamente intatto e immacolato come la magia dell'ambiente. il silenzio e il rispetto che si respira da vicino cambiano l'approccio alle cose,  la loro fede mi insegna a starmene  a Distanza, incantato.  Un intera comunità che prega e si inginocchia. Una cantilena arriva sulla pelle e sale verso l alto, come una danza  questi omini in piedi e in Ginocchio in piedi in ginocchio, Per 5 volte.  resta completamente assorto dentro questa danza spyridon e sento il mio volto andare verso l'alto e come se tutti pressioni tutta questa fede tutto questo amore e questa fiducia nell'altro accompagnasse anche me a salire le scale resta fermo sì, a guardare e ad ascoltare al respirare quest'aria Così potente da convogliare tutti ossia fino alla basilica faccio una passeggiata nel giardino parlo ragazza simpatica e compro un sacchetto di castagne mi fermo sulla panchina dei giardini a mangiarti intorno alla fontana del turista di  proprio in mezzo tra le 2 maschere quella blu e quella di santa sofia Per moschee la moschea blu non signore prendo il pane col sesamo mi fermo di nuovo ad una di queste panchine con le scritte arabe. purtroppo ancora per mezzo dell'amore.  cammino fino al grande bazar che mi colpisce per la grande energia che trasmette a soprattutto per i volti degli uomini in attesa davanti ai negozi dei tessuti o della ceramica. sono divertenti e parlano tra loro sono veramente i protagonisti di questo mondo.


Dalla cima della torre vedo tutta la città è il mare che la divide in due mondi 


È caotica e delirante ma ti fa sentire a casa con la sua Gentilezza e in pace con la sua spiritualità. 


Con il traghetto vado dall'Europa all'Asia, dove librerie e sale da tè mi fanno respirare un aria hippy,  più autentica e meno turistica.


Grato a questa gente, al mondo e a questa vita.



 Mi perdo tra le vie.  ecammino cantando.. 

Ho sentito una storia

Che diceva che se pretendi troppo resti sola

Io non voglio mai un cazzo, solo stare bene un'ora

O toccarti per sempre insieme sotto le lenzuola

Anche se poco dopo litighiamo a squarciagola

 adoro   sentire le loro simpatiche conversazioni la loro  allegria la voglia di conoscere gli altri Facciometti il ponte per arrivare alla moschea e qui c'è un mondo, ci sono i pescatori turchi, poi ci sono i bambini siriani senza scarpe ci sono le signore e donnone sedute,  ci sono viaggiatori  torno verso alla moschea per farmi una passeggiata dopo pranzo vado al parco mi rilasso mi sdraio al parco, un certo punto il canto dei muezzin riempie l' atmosfera vado a farmi un tè e la simpatia del signore Che mi serve  e non e non capendo molto l'inglese mi guarda con tenerezza e togli la zollette di zucchero quando capisce che non lo prendo dolce.  Nel  pomeriggio di relax incammina per arrivare alla moschea di solimano come un altro bellissimo luogo dove siedo ad ammirare questo insieme di lampadari Che sorreggono un mondo luminoso.   una giovane ragazza volontaria siede vicino a me e mi spiega la storia mi dice di quanto loro siano rispettosi e tolleranti delle religioni e che secondo loro tutto converge in un solo centro che è  Dio, mi fa vedere quel simbolo che rappresenta Allah e maometto Dice che  no, non conta maschile o femminile non conta neanche il corpo fisico c'è qualcosa che va al di là del corpo fisico del maschile e femminile ed è  la Divinità e ogni cosa ogni universo, i pianeti dell'universo tutto rappresentato qui per portare poi a Dio. centrodi tutto. Le agazze portano questo velo come il rispetto e chiniamo la testa Non per sottomissione nel senso chinato non per sottomissione ma per inchinarci a Dio,"  la strada che abbiamo scelto" ! un sorriso  dolcissimo, una ragazza molto intelligente e molto preparata.ascolta questa quest'altro posto mistico e magico e mi ritrovo in un giardino che affaccia sulla un ragazzob viene a darmi dell'acqua restiamo a parlare e mi dice che va a scuola di notte,  di di giorno porta l'acqua ai turisti.  lo vedo a  con altri bambini che vivono in strada ma lui sembra che abbia voglia di cambiare di fare qualcosa mi sorride scherziamo  di calcio, mi guarda  iPolpacci e mi dice che ho giocato a calcio per tanti anni. poi di nomi cammino torna nella zona e farmi la mia cenetta Vegan Anna la ragazza che mi ospite a casa mi invita ad un jazz club dove lei in suona con il suo gruppo alla batteria. vado al concerto per  una serata  entertainment  una bellissima atmosfera, lei è bravissima.mi presenta il gruppo è  ed in questo quartiere di ambra una energia potente la ragazza entra ed esci parlando da scappellotti e ragazzi ride c'è un'energia Che contagia torna in casa stanco piano di immagine agli occhi pieno in di questa città che è così affascinante da voler conoscere sempre di più.















































Commenti

Post popolari in questo blog

E allora vai.

Impara ad amarti.

Cordoba