Il sesso.

Penso molto spesso a quanto il sesso sia una forma di piacere immensa, alta e ricca di sfumature. Iniziando le pratiche spirituali e leggendo le diverse tradizioni mistiche trovo un ampia letteratura che racconta di mitologie e divinità legate al sesso, ai blocchi, al nutrimento, all'energia universale.

Credo che la nostra energia attraverso il sesso attarversi il corpo che andiamo a conoscere, fluendo libero nei desideri dell'altro per poi fondersi in una cosa sola.

Da molto tempo non ho rapporti, non sento piu la voglia essenzialmente fisica di stare con una persona. Una persona non è mai solo un corpo. La bellezza, il fascino, l anima e la spiritualità che si nasconde in un corpo che vibra non può essere vissuta solo per il desiderio di liberare una nostra voglia carnale.

Il sesso ci comunica i tanti blocchi energetici che abbiamo, spesso diventa attaccamento, sorge con violenza, ci condiziona umore e paure, ci lega e ci si aggrappa, come per coprire quello che siamo veramente.

Attraverso il sesso pensiamo di identificarci, il piacere di piacere e di vivere il piacere diventa quasi la meta, un vanto da raccontare, un traguardo.

Ma tralasciamo tutto il resto, il vivere. La nostra amima, il nostro amore, il nostro bello che non lasciamo esprimere, il nostro sé con.cui non.riusciamo a dialogare e conunicare viene strizzato nei sensi piu bassi.

Il sesso, invece, è dappertutto. Nelle emozioni, nell'aria, nel vento, bel camminare, c e godimento ovunque, c e fusione tra due e piu cose, tutto entra nell altro, si sposa e fa nascere nuove realtà.

Spesso, quando non troviamo piacere nel sesso, lo cerchiamo nella violenza, nell'intolleranza, nella rabbia, nel giudizio, scambiamo il piacere per un ossessione morbosa che non ci fa vivere sereni, non troviamo armonia nella natura, non plachiamo mai i sensi. Ed è proprio quando lasci andare che inizi a godere. Ti eccita ogni avvenimento, c e sesso in ogni crescita, in ogni respiro, in ogni sguardo, in ogni cammino.

Provate a meditare, a svuotare la mente.. e vi accorgerete di vivere un' esperienza sessuale.  Sarete avvolti da una beatitudine sempre crescente fino a sciogliervi in una eccitante sensazione di estasi.

Un godimento tale lo si può raggiungere arrendensosi a tutto. Dal momento che accetti e non resisti, vivendo senza chiedere, troverai pace e sarai vuoto.



Nel momento in cui tutto scompare, il corpo perde ogni resistenza.

Il sesso inizia quando lasci scorrere ma vita senza trattenere.

Allora l'energia comincerà a fluire libera.. e sarà come una vespa che trova nutrimento in un fiore.. in maniera naturale tutto si accoppia, tutto entra ed esce, come le sensazioni, come il tempo, un incessante ritmo in cui scorre la bellezza e il fascino interminabile della vita.

Questo per me è sesso.

Non ha a che fare con i corpi.

Ha a che fare con le anime, con il sentire e il sentirsi.

Ha a  che fare con la vita.

Il sesso scioglie i dolori e ripulisce il passato, è pioggia dopo il sole, è fresco e caldo insieme, è due che diventa uno, due mani che si danno forza per volare aldila dei corpi, sopra le paure e le più feroci ferite. Il sesso vince le resistenze e riporta alla vita.

Quando accarezzi accogli, quandi sfiori i palmi calmi, quando abbracci consoli, quando siedi vicino sei la stessa pelle, quando lasci andare te e l altro tutto rinasce. È un esplosione di gioia, pura estasi, infinito amore.

Quando dai un bacio tocchi l'anima.

E l'anima è eterna.


Commenti

Post popolari in questo blog

Impara ad amarti.

La felicità non va mai a dormire.

grazie.