Cuore Sacro

 


La mia camminata pomeridiana mi porta come sempre da via latina fino a villa Scipioni, poi accompagnato dai Pink Floyd raggiungo le terme di Caracalla.


Tra il ridere immotivato e una danza improvvisa, tra uno sguardo verso l'alta e un bagno alla fontana, bevo la bellezza della vita sfogliando gli angoli della storia, i ritagli dei balconi, la luce del centro.


"Cammino dritto fino al tuo risveglio ..."


Salgo dietro l'arco di Giano, vicino al palazzo Fendi splende il tempio di Ercole, il teatro marcello e il sole sui sampietrini.


Faccio il piccolo sentiero di monte caprino sopra antichi ruderi che brillano di storia.






" Fiori cresciuti sopra i sampietrini.."



Dietro il teatro marcello entro in un angolo che mi mostra le vie del ghetto e i casali poggiati di fianco.










A piazza Campitelli l'aria è fresca, allargo le braccia cantando Bob Dylan, stendo il sorriso ed entro nella Chiesa: un doveroso silenzio si inginocchia davanti alla bellezza di Santa Maria al portico.









Io scriverò se vuoi 
Perché cerco un mondo diverso 
Con stelle al neon e un poco d'universo 
Mi sento un eroe a tempo perso 


Da via dei delfini entro in piazza margana, poi piazza delle tartarughe, passo per il ghetto, via dei giubbonari, campo de fiori, finalmente ripopolata dai turisti.









Da qui vado al forno per una calda pizza bianca. 


Piazza navona, i localetti intorno vivono l'estate ai tavoli, c'è una luce armoniosa in ogni vicolo.









" È una strada stretta fino a te...."



Mi fermo a piazza del fico per un buon sauvignon, mentre il sole cala e il centro di Roma si riempie di ombra.


Passo al pantheon, piazza Lovatelli, piazza colonna, via del corso, via del babbuino, via margutta. 

Una ragazza con una voce travolgente mi invita a seguirla mentre canta Halleluja di Jeff Buckley.


Se hai bisogno 
E non mi trovi 
Cercami in un sogno...


Una luce fresca, una ventata di aria piacevole e rilassante mi fa camminare beato nella via dei galleristi e i pittori, completamente vuota.







Entro a piazza del popolo, salgo e mi siedo in cima al pincio per gustarmi un tramonto sui tetti di Roma,  in compagnia di Whish you were here.








Sulle note di Imagine Cammino a villa borghese fino alla casa del cinema dove mi siedo, sotto gli alberi, per gustarmi un film che amo: Cuore Sacro.





"Ci sono due cuori. Uno ha una luce cosi potente che una volta mostrato non puoi piu fare a meno del suo calore."


Le arene di estate, sono meraviglie del vivere. Io cado in estasi, nel fresco di una villa in pieno centro, sorseggiando cedrata davanti al grande schermo.


Dio non è nelle chiese, è nell amore che salva il mondo dal dolore.


"Ho dato quello che avevo agli altri."


Siamo di nessuno e apparteniamo a tutti.




Non ho nessun nome, sono nelle scarpe dell'altro, dentro le sue lacrime.


Vedere un film è fare un esperienza di vita. Tu sei dentro la storia, ne fai parte, reciti un ruolo non come spettatore ma con le emozioni che ti portano a vivere quel mondo con i tuoi sogni e la tua interiorità.


Via veneto cosi sola, elegante, classica. Mi ricorda i giri di notte con gli amici a d agosto, tra chi restava a roma e si ritrovava al muretto dopo la mezzanotte; si riempiva una macchina e si girava a cercare un bar aperto, un gelato da gustare, una piazza dove fermarsi a chiacchierare.


Non esiste un giorno uguale all'altro. Non esiste un momento identico al precedente. Ogni emozione cambia, ogni respiro passa.




Non smetterei mai di godermi La bellezza della vita, non smetterei mai di andarmi a cercare un tramonto nei luoghi più nascosti e magici della terra.. restare li,  in contemplazione, ad osservare la vita nel suo più sottile strato. 


In solitudine è il più bello dei tramonti. Perché ti godi la vita senza bisogno di compagnia.




Commenti

Post popolari in questo blog

Impara ad amarti.

La felicità non va mai a dormire.

grazie.