never give up.

 il tempo è fragile come le foglie, ogni secondo cade e ogni respiro è un ritorno, un po di te si fa nuovo, un po di ogni cosa prende una luce che non avevi mai osservato.

Perché se sei felice 
Ogni sorriso è oro .....

passo sotto un balcone dove ho giocato per anni col mio amico, vedo un bambino giocare dentro quello spazio dove io e gianluca ci scambiavamo i sogni come fossero figurine panini.  le vedo adesso quelle figurine uscire dal balcone insieme  alle foglie di un pomeriggio di inizio autunno.



sono pensieri quei calci contro il vento, sono sogni che restano appesi tra un balcone e un campo di calcio.. non riescono a cadere.. non ce la fanno a sbattere il muso sul cemento, hanno la forza della leggerezza, quella che si fa trascinare dal vento ma non  abbattere dal tempo.



quel ragazzino dai capelli lunghi e lisci, gira con il monopattino e poi si ferma alla finestra e a  bassa voce dice queste parole: nonno, sono le 6 e mezza! 


mando questa immagine al mio amico, che oggi è un fotografo famoso, lui ferma tutto e risponde all'istante:


"Tu puoi capire quanto mi mancano, quanto buio intorno a me, ma poi penso a Nonno Lino che sorride e vedo una luce che non si è mai spenta e solo che io ogni tanto mi distraggo e mi sembra di essere nell oscurità,... Grazie ancora per regalarmi pezzetti di me che ho sparso negli precedenti e tu con una cura di un amico con la A maiuscola silenziosamente custodisci.

Tu sei la mia infanzia.

Che bella questa cosa, che la mia infanzia ha il tuo viso. Tu sei una penna."


esco in ciavatte all'alba, mi prendo il fresco in faccia, prendo i cornetti per tutti... e che gioia vedere mamma gustarsi la crema come fosse oro!!


un aperitivo con un amico al tramonto, un giro solitario a piedi al parco, vado  a trovare  un amico per un abbraccio pieno di lacrime e un sostegno che a volte sento non basta, non basta.

diventa piu dolce ogni istante se prestiamo attenzione alla bellezza.




la bellezza sopravvive al tempo.

ogni attimo è una goccia di splendore che cade nei nostri occhi  e li rimane.



Sta a noi sapere cosa farci. Se osservarla, custodirla e apprezzarla oppure lasciarla passare senza neanche accorgersi di quello che abbiamo ricevuto. 


L'esistenza non è un dono solo alla nascita, lo è in ogni momento che viviamo, ad ogni repiro, ad ogni sensazione di caldo o freddo. 

Ogni cosa che ci attraversa va a toccare giu in profondita' i luoghi piu intimi della nostra anima.

ed è preziosa, indimenticabile e fonte di inestimabile ricchezza quel briciolo di di estasi, quel frammento di stupore si dilata nel corpo ed esce nel mondo.


ad occhi aperti, siamo gioia e beatitudine.


quante cose mi ero perso. 



mi ero perso le onde. i sorrisi della gente. le tovaglie bianche. le facce stanche.

il fresco della sabbia sotto i piedi, di mattina presto.



l'odore dei cornetti, mettere la testa in acqua e sentirmi anche io mare.

sentirmi parte di questo grande infinito amore.




la bellezza si affaccia quando la paura scompare.


ed è sconfinata la bellezza della vita.






cio che è bello merita cura. cura di me, di ogni esistenza, di ogni frammento di mondo.

ogni piccola cosa è talmente preziosa che merita tutto il mio amore e il mio stupore.


senza paura di perderla, abbraccio la vita e il mio corpo, l'aria e il vento, tutti i colori che mi attraversano, tutte le emozioni che mi cambiano e mi colorano. 


mi volto e guardo il mare. quel bambino che ero era gia adulto.

e l'adulto che sono è gia bambino.


vado in mare.. a nuotare.


mi arrendo a  tutta la gentilezza del mondo.

 





Ho collezionato esperienze da giganti 
Ho collezionato figuracce e figuranti 
Ho passato tanti anni in una gabbia d'oro 
Sì, forse bellissimo, ma sempre in gabbia ero 
Ora dipenderò sempre dalla tua allegria .....




Ti basta sederti in una piazza di Napoli..

appena uscito dal bar.. e sostare al sole.. prendendosi il vento in faccia, la vita che ti accarezza la pelle. 



 prendere un treno per Frascati in un pomeriggio innocente e arrivare a trovare un tuo amico.. che ti accoglie con la moglie e i bambini, nel giardino.. 



Giocare con loro alla loro altezza.. sedermi al piano del loro cuore.. prendere in prestito il loro sorriso e mettermi a giocare fino a sudare.



Il più grande mi prende la mano e mi porta in giro tra i suoi sogni e i suoi giochi, le fantasie e le costruzioni. Mi rivedo nei suoi tempi, nelle sue pause e nei suoi silenzi, mi commuove scoprire il mondo di un bambino che guarda fuori come se stesse guardando dentro. 


Un vuaggio ti porta via dai pensieri fino al mare azzurro di Napoli, tra i vicoli dei quartieri spagnoli, tra i colori in autostrada cantando e ridendo.. 







E le vette parlano di te.. la natura soffia sopra i nostri spostamenti che crediamo più importanti del suo magico ed immutabile incanto.






Ti basta prendere papà e portarlo tra le immacolate perle di palazzo colonna;














Farmi un gelato con i miei seduti da fassi, e sentirmi così grato da baciare terra.


Camminare per villa borghese.. sognare libero tra gli alberi.


Sedermi in un caffè, sostare beato.


Un viaggio verso il mare.. scrivere sul trenino della metro..  parlare con le persone che incontro.. regalare sorrisi ovunque mi trovi.


Una giornata in campeggio con gli amici.. una serata ospite da Francesco e Luisa.. che mi regalano gentilezza vino e squisita cena vegana.





Fermarmi davanti ad un amico che non riesce a togliersi la tristezza di dosso..


Lasciare luce dove trovi buio.. 


Ricordarsi di prendere una mano, correre ad alleggerire una giornata verso una solitudine che stava divertendo troppo pesante.


In cinema a Garbatella,  in giro per monti..  tra le vie della vita di tutti, tra la bellezza e la luce dei nostri pensieri piu profondi e leggeri.. con ali che hanno la forma del sorriso, con un sguardo aperto come un finestrino su un nuovo mondo.


Incontrare vecchi amici.. guardare il cortile sotto casa vuoto, senza piu centinaia di bambini a giocare, come eravamo noi.


Basta fare un passo e ti accorgi che è un salto.


Ti basta aprire gli occhi per capire che non hai piu sonno.


E scrivi.. balli, ti emozioni.. ascolti.. ti strappi i desideri e li posi nel cuore dell'altro.


E un mattino, prima di lavorare, sei dentro il mare di ostia.. e non chiedi altro che quel momento, il più bello dei mondo è quando sei sveglio, col cuore aperto.


Forte e vivo come un albero.. con foglie che volano in aria per dare ossigeno al mondo.


Un pomeriggio, stacchi dal lavoro.. raggiungi la stazione.. e solo quel brivido di libertà di andare su un treno e guardare fuori.. ti fa sentire in viaggio.



La vita è continua esperienza.


Mi fermo per una pizza in una sera pioviosa, tra le vie del quartiere.


Scrivo sopra una tovaglia di carta, tra persone tranquille e coppie che a bassa voce si scambiano intimità e complici sguardi.


E poi, improvvisamente.. quando vai giu.. nel cuore dei tuoi sogni.. ritrovi la tua natura.


La bellezza della vita sei tu.






La brezza dell'alba ha segreti da dirti.

Non tornare a dormire.

Devi chiedere quello che davvero vuoi.

Non tornare a dormire.

C'e' gente che va avanti e indietro

attraverso le porte dove i due mondi si toccano.

La porta e' tonda e aperta.

Non tornare a dormire. 


                                      Jalal-ud-Din Rumi






Commenti

Post popolari in questo blog

Impara ad amarti.

La felicità non va mai a dormire.

grazie.