Luna piena di amore.

 Vivere qui, in una stanza tutta mia, mi sembra di vivere un sogno. non chiedo una casa, né grandi spazi.  questo mi basta, ed è tantissimo. non pensavo che un passo così piccolo potesse procurarmi una gioia così grande.

 è tutto nuovo, È tutto in linea con la mia volontà di crescita e di libertà. 
















sono sul letto e la sensazione di beatitudine e relax  è la stessa che ho sempre quando mi trovo in albergo o quando sono nei miei viaggi. stasera, prima di andare a letto, Sono uscito fuori sul balcone; di lato sulla sinistra, le giostre e gli alberi facevano sembrare quel piccolo angolo di quartiere L'isola dei balocchi, una fetta di paradiso circondata da colori e giochi per bambini. un po' più a destra, alcune luci delle finestre dei palazzi tinteggiavano di uno strano verde le strade intorno alla piazza; sotto di me, il parco è deserto. sopra, un cielo ripulito da una giornata di pioggia, l'aria fresca purificata dai tanti fumi del giorno finisce sul volto e poi sul collo fino ad accarezzarmi il viso gli occhi, lasciandomi dietro la nuca dei lunghi e intensi brividi fino a liberarmi la testa.






 un silenzio assordante che calma la mente e placa ogni cosa finisce dritto nel cuore del cielo per posarsi nel cerchio luminoso della luna; prendo la canna e scatto Più che posso fino a raggiungerla. Riguardo la foto e riconosco intorno al cerchio la forma di un volto umano. guardo ancora meglio, la luna si è posata proprio sul terzo occhio, quasi a rappresentare la saggezza del mondo, la coscienza di ogni uomo che poi è quella  di tutti, dell'universo. Davanti a questa immagine di tenebroso candore, mi do un bacio sul cuore e mi auguro buonanotte.










 Chissà ora le persone che lavorano di notte, come mio fratello, a cosa staranno pensando; penso gli aeroporti, alle stazioni, ai mendicanti, alle persone rimaste sole, alle signore in ospedale come mia zia, agli  occhi di chi sta sognando il suo amato la sua amata.


 penso alle paure che vagano per le strade, chiuse dentro le valigie. 







alla fine ognuno pensa alla propria di vita,  non si cura di cosa ora stiano facendo gli altri o in chissà quale parte del mondo stiano le persone che amano o hanno voglia di farlo, di urlarlo.






 io non riesco a vedere nessuno separato da me. sono dentro ognuno, sento le stesse cose che sente l'altro.



Se pensi alla felicità, ti viene immediatamente da sorridere.




 Qualsiasi cosa tu stia facendo, ovunque tu sia.. Qualsiasi che sia il pensiero ingombrante.. non pensarci, pensa alla felicità. E il sorriso porterà via ogni cosa.



Dal 16 dicembre Pierpaolo, il ragazzo di Crotone, va a passare le feste a casa.. e io avrò tutta casa per me, almeno fino alla befana.


















"Eravamo amanti imperfetti noi due, troppo selvaggi per domarci, troppo rari per lasciarci andare."





Commenti

Post popolari in questo blog

Impara ad amarti.

La felicità non va mai a dormire.

grazie.