Avola

 In viaggio Verso Avola il treno mi mostra il mondo attraverso i turisti il vento  le piante la campagna siciliana la serenità  delle turiste si riflette nelle bianche pietre della stazione. sono in viaggio tra i turisti del mondo sento il cuore che  batte, un mondo che viaggia il treno  si muove  e mi porta il vento delle emozioni della gente. l'anima tace parlando e parla in silenzio un volo cancellato e il sogno tramontato di andare a New York.. eppure la gioia torna splendere nei mie occhi ancora più forte. Un altro giorno incantato, rido mentre sono davanti  al mare di avola, un lido meraviglioso accanto la tonnara, Dietro un borghetto di pescatori. Laa spiagge ampia e selvaggia,  siesta rilassata, si respira il sole caldo siciliano mi faccio un bagno dentro un'acqua trasparente,  intorno a me le persone ballano un tipo buffo suona tamburi al ritmo di  canzoni discoteca  del momento. Un ragazzo robusto e I capi rasati  entra in acqua con le amiche, scherzano in dialetto, adoro questa semplicità genuina.  una signora  Mi sorride le chiedo se posso fare una foto rimane sorpresa e mi risponde.." a mmia??" certo come no"  faccio una foto poi mi indica la strada raggiungere  le diverse spiagge addirittura quando sono all'angolo mi viene di nuovo incontro per ripetermi di nuovo la via da fare,  mi ringrazia per la foto  e mi augura  buon mare e buon viaggio. Lei da sola con i suoi panni in una via Silenziosa, . desolata. entro in una  piccola azienda di vini  acquistò mandorle un un'amaro dolce, assaggio il nero d'avola, la ragazza sorride .."Appena sento parlare romano mi metto subito a ridere, mi piace la vostra parlata, amo i romani." passeggio verso il mare mi fermo a mangiare affacciato sulla spiaggia intorno a me e una famiglia olandese vicino altre coppie di siciliani.  due ragazze giapponesi giocano a riva in uno sport che non ho ben capito qualcosa che assomiglia al baseball. Mentre cammino chiedo ad un ragazzo come arrivare alla stazione,  mi dice ma siete matto a Piedi, vie con me!  così restiamo  stiamo a parlare, mi racconta della sua vita del suo lavoro della storia con  ragazza di modena conosciuta su Tiktok, mi porta in innpiazza, lo invito a prenderci un caffè per sdebitarmi  della sua gentilezza.  restiamo in Piazza Davanti alla chiesa, mi racconta che  una volta c'erano dei tunnel dove i preti portavano i bambini E si racconta di eventi molto spiacevoli ai danni di questi piccoli figli  di avola. entriamo al bar  scherziamo e sorseggiamo caffè scherzando coi baristi. Ci salutiamo con  affetto, mi chiede di tornare a trovare..  "noi amiamo aiutare le persone."adoro questa semplicità  antentica e antica della sicilia tutti ti salutano ti sorridono, quetsi volti scuri e sorridenti levigati  dalla pietra bianca dall'arte barocca dei dettagli  rococò, del sole e del vino,  una  Bianca dimensione umana  cosa riflette sui palazzi, questi volti scuri siciliani rimettono sul bianco delle mura,segnati dal sale e dal mare,  bagnati di cultura araba e normanna, scaldati da musica e arte poesia e religione. Resto sulla spiaggia pieno  di incanto e gratitudine.

Sul treno del ritorno ritrovo una ragazza giapponese già incontrata al mercato di ortigia e al parco archeologico. Gira senza niente,  un vestito sempre colorato di stoffa leggera e fresca, infradito e un piccolo astuccio dove poter tenere solo un telefono. Libera, leggera, solitaria, cammina per ore con le ciabatte ai piedi, come se non soffrisse nessuna mancanza: né di persone, né di ombra, né di acqua, nessun peso.

Credo abbia fatto la mia stessa scelta, come base dorme a siracusa e poi si muove in treno nei dintorni.



  arrivo a casa apro il portone mi guardo intorno e lascio entrare la luce di questa  piazza antistante e mi dico:  madonna mia quanto bellezza anche oggi,  salgo  le scale ringraziando.

I miei occhi brillano di vita, la vita ti entra dentro quando la lasci entrare, quando aprì la porta e le permetti di donarti luce amore Gioia. L'appartamento è un piccolo gioiello  tenuto con amore e cura dei dettagli.   Tra i libri  lasciati per gli ospiti trovo lui,  il maestro dei  miei  viaggi, della mia crescita personale. Un'altra giornata piena di emozioni,  oggi mentre   risalivo a Piedi alla stazione di avola mi sentivo l'emozione di gratitudine verso questa piccola comunità che in una giornata mi ha regalato così tante emozioni, dal capotreno alla alla ragazza del bar il tipo della biglietteria al signore conosciuto alla stazione che  mi ha raccontato tutta la storia di avola e  noto che mi ha fatto sentire come dentro un film di siciliano. Al  ragazzo che mi ha accompagnato su al paese, il  ragazzo che mi ha preparato il pranzo la ragazza dell'azienda di nero d'avola la signora in strada  i signori che mi hanno salutato e sorriso.  camminare dentro questo paese mi ha trasportato in mondo antico semice e genuino.  ricco di storia e di cultura sono rimasto incantato dentro l'arte barocca, sono rimasto con la testa verso il cielo gli occhi pieni della luce siciliana pieni della bellezza della vita. la sera cammino fino al paese, mi fermo in riva al mare Mi siedo in una poltrona con altalena e mi faccio un aperitivo davanti al cielo che  dipinge il passaggio  lungomare.  incantato da questa immagine,  mi gusto un aperitivo davanti al sole immerso in questa pace.  passeggio per le vie di ortigia,  la parte antica è un capolavoro di arte e storia. vado a mangiare  in un  ristorantino vegetariano,  un esempio di calore siciliano.  siedo vicino a 2 ragazze slovacche parliamo del loro viaggio in macchina dalla loro prima esperienza insieme, stanno girando la sicilia. scherzo con la  signora,  col marito che ogni tanto  si piega per baciarla, con la ragazza che serve ai tavoli, sono l'unico italiano e converso con tutti i tavoli, con la signora scherziamo ridiamo in un'atmosfera familiare, sembra di stare in casa.   Una serata piacevole tra deliziosi piatti cucinati con amore dalla signora che mi prepara caponata arancino veg primo con grani antichi verdure e pesto siciliano con mandorle e capperi,  un cannolo vegano e mi mi lascia delle colombe come dono. mi fermo in un locale per un amaro prima di andare a dormire,  l'atmosfera è di quelle stimolanti,   di gente bella e rilassata. Un locale  molto affascinante,  accogliente. Siedo in un divano sotto un archetto,  ragazzo viene a parlarmi  sicuro  fossi il proprietario, ride e quando va viene mi viene a salutare. una simpatia e un  allegria che mi sta contagiando mi sta riempendo gli allegria il cuore,  contento di essere qui. nuovamente qui, nella terra di nonna,  nella Sicilia Bedda.







































































Commenti

Post popolari in questo blog

Il sole della mia vita.

Impara ad amarti.

E allora vai.