La vie en rose.

Lilly è andata a tansen, la camera ha una luce diversa, entra il sole ma fa strano non vederla sul letto, mentre scrive o legge, sbadiglia, si stiracchia e mi  dice" i'm lazy today!"

Mi fermo su una panchina a leggere, chiudo il libro, guardo il lago e porto la mente all'alba di ieri, mentre si contemplava insieme una magia mai vista prima.

Cammino nel vento, guardo il viale alberato, ripenso a ieri quando io e lilly ci siamo addormentati dopo il trekking, tra gli hippies e il canto di Bob Marley; quel vento soffiava sui nostri sorrisi ancora felici, ancora grati. Guardo il lago, e mi viene in mente la nostra camminata parlando di sogni e vite diverse, scelte e coraggio, libertà e voglia di esprimersi. Sono stati giorni vissuti in viaggio, cenando in un posticino locale con lei che mi passa i piatti, che mi dice Stasera Pizza!! Pranzando coi nepalesi, camminando nel bosco, svegliandosi insieme rilassati, alle 4, e camminando freschi in strade ancora buie e deserte.

Mi fermo a mangiare.

Il simpatico ragazzo al bancone chiede come si dice "beautiful girl" in italiano, rispondo e chiedo lo stesso nella sua lingua, sorride e aggiunge:" in Nepal non ti conviene, rischi uno schiaffo!"😱

Finisco il mio libro, sorseggio un tè con erbe e zenzero fresco, la musica bassa e il venticello passano tra i sorrisi di bionde norvergesi e piatti come il mio con zucca fagioli insalata avocado e hummus. Il lago brilla dietro le foglie sparse.. mi godo questa pace e torno a stare con me stesso. Convinto che, la solitudine è bella, ma la condivisione è il senso della felicità.

Torno in camera e mi rilasso. Un po di yoga, e meditazione. Mi vedo a cena con Maxime e Charlotte, lui domani Inizia un trekking, lei va a tanzen. Facciamo un aperitivo davanti al lago, poi ceniamo in un posticino romantico, con terrazze e candele. maxime è un ragazzo di compagnia, sempre positivo e impaziente di conoscere il mondo. Charlotte ha la testa che sogna, cammina e si rilassa, fuma ride e si incuriosisce, cerca mistero e risposte, vuol fare chiarezza con una leggerezza francese, elegante. Penso alla magia del viaggio: incontro una ragazza che scrive su un albero al tramonto, ci conosciamo e andiamo insieme a pokhara, condividiamo camera e le nostre vite, incontriamo maxime che ci presenta Charlotte, e da li nasce un gruppo unito che si diverte e si trova, che fa kilometri al ritorno da un trekking per non lasciare l'altro solo. La sensazione di questi giorni era di sentire amici persone appena conosciute, una confidenza che ti fa apparire tutto in famiglia, come se ci conoscessimo da sempre. Passiamo la serata in allegria a conversare e a raccontarci, tra una buona gorkha, la birra locale, e i fantastici veg chowein, i noodles con verdure.

Le nostre strade si dividono e ci abbracciamo sperando un giorno di rivederci nel mondo.

Mentre riprendo la strada del ritorno dai balconi le note di La Vie en Rose giungono ai cuori dei viaggiatori che girano tra i negozi di trekking e souvenir, e ripenso al volto sorridente di Charlotte che si tocca la pancia e mi fa:" che bella la vita in certi momenti, mangi bene in buona compagnia, esci e c'è una temperatura perfetta, camminare è un incanto."

Oggi entra il weekend nepalese, arrivano da ogni parte per festeggiare tra live music pub e ristoranti con terrazze.

Pokhara qui è molto turistica, completamente lontana da quella che scorre lenta dall'altra parte della città. Ma ha un fascino e una magia che mi attrae; mi piace il viaggiatore che cerca la natura, il pacifista che si rifugia sul monte, gli hippies che si ritrovano al raggae bar, i più anziani che discutono di letteratura in un agolo della via, il phewa che riflette i  volti impressionanti dell'Himalaya, i giardini curati e il clima ideale,  la parte vecchia e le case in stile newar, montagna bosco lago cascate e templi, i rifugiati tibetani e la pagoda della pace, le passeggiate e i bar sulla via, il silenzio della mattina, il vento del pomeriggio, musica di ogni genere per ogni ascolto.

Io resto ancora qui, non credo farò trekking che richiedono permessi e soldi, vedrò di scoprire altri piccoli villaggi e realtà nepalesi.

Namaste'.


Commenti

Post popolari in questo blog

Impara ad amarti.

La felicità non va mai a dormire.

grazie.