le cose che restano.

sono andato a fare due passi al parco..
una camminata fotografica per cogliere attimi di luce
sempre nuovi, in questo maggio ribelle.

un cielo blu sopra i palazzi si insinua a colorare il verde della caffarella.



la valle si estende elegante in questo silenzio.. tra spighe fiori e pappagalli.



trovo una panchina solitaria e mi siedo per leggere.

dopo un po mi si avvicina un signore con bastone che sorridendo
e chiedendo il permesso prende posto al mio fianco.

si chiama Geri, matematico in pensione che sta scrivendo un libro in perfetto stile pasoliniano frutto delle sue ricerche e studi su come il potere sa nascondersi per fregarci.   

Nasce un dialogo tra due mondi: lui razionale, ateo, anarchico, materialista. Io spirituale, buddista, yogico, orientalista, irrazionale, interiorista.

il suo gentile sorriso mi porta ai vecchi mondi dell'antico Egitto, dove il Faraone eseguiva quello che un potere prestabilito  comandava. il potere, secondo Geri, e' sempre esistito, in alcuni fasi della storia si e' solamente nascosto per poi riapparire e proseguire da dove aveva lasciato, esattamente nello stesso stile, con uomini diversi. I suoi studi lo hanno fatto viaggiare attraverso simboli massonici e guerre di indipendenza, controllo delle ricchezze, influenze dei servizi segreti e delle logge. Il suo intento e' quello di finire il lavoro iniziato da Pasolini, aggiungendo le prove di quello che ci e' stato fatto e ci viene fatto alle spalle.

Geri e' convinto che questo mondo sta per esplodere, che
a breve la gente dovra' combattere per un pezzo di pane o per un  sorso di acqua.

resto affascinato dalla sua mente ancora cosi impegnata e viva.  dopo aver accennato alla mia visione piu spirituale dell'esistenza, lui mi fa: prova a darmi tu la soluzione a questo momento storico, perche' io la trovo solo nella guerra.

rispondo che senza pace non si puo andare da nessuna parte, che l'esempio di Greta e' la dimostrazione che un messaggio puo fare male molto piu di una macchina sfasciata o una banca presa d'assalto. La via della conoscenza e' cio che spaventa il potere, per questo potenziano i tg e i giornali, fanno scannare le persone sui social e incutono paura tanto da che non ci fidiamo piu di nessuno. Il potere, aggiungo, se vede noi due scannarci, si fa una risata, perche e' proprio cosi che continua ad esistere. Se continuiamo fare la spesa come ci dicono, a mangiare cibo malato, a prendere medicine, macchine, respirare aria inquinata, a comprare ogni giorno cose di cui non abbiamo bisogno, a fare carte di credito, abbonamenti tv, a vedere il tg.. il potere con una popolazione che dice si a tutto e non si ribella piu a niente, come puo' spaventarsi?

Geri dimostra interesse, riconosce che pur non avendo la mia visione spirituale dell'esistenza le nostre idee non sono cosi lontane.

riprende il bastone, il giornale sotto braccio e con un sorriso
ormai difficile da incontrare si augura di ritrovarmi.

continuo a leggere,  ascolto brevi audio degli insegnamenti e scrivo qualche riflessione. il sole si alza sopra gli alberi e scalda la valle.

mi rilasso e medito un po.

Penso al messaggio compassionevole del mare.. che ti riporta sempre un pallone anche se lo vuoi dare via.

" di fronte al mare la felicita' e' un' idea semplice."

la sua relazione con gli uomini e' quella di ascoltare senza giudicare. Il silenzio che racconta piu di mille parole.

ripenso al volto saggio e profondo Geri .. " nella Roma che ho vissuto io non avevamo giocattoli ma ci divertivamo.." ,
a quell'approccio freschissimo alla vita.

e nella mente mi tornano le immagini delle biglie che sfiorano le scarpe da ginnastica e raggiungono le buche, il super santos che supera i balconi e viene stoppato da un colpo di tacco, una liberta' conosciuta senza averla studiata, cercata, realizzata.

"e' una questione di fiducia l'amore."



ti insegna a vedere negli altri i vicini di sempre.

Oggi, sandra,  mi ha detto alcune cose che restano:

" l'amore non e' sempre lieto fine ma in realta' e' sempre lieto fine. comunque tu esca da una situazione cambia il percorso e ci saranno sempre sorprese nella vita.."   


Commenti

Post popolari in questo blog

Impara ad amarti.

La felicità non va mai a dormire.

grazie.