Pace.

Restare in pace.

Come

Un fiore che sprigiona amore.

Un albero che fornisce respiro.

Un sole che dona luce.

Un sorriso che regala voce.

Camminare leggeri e leggiadri.. sotto villa borghese, entrando in viale veneto.. respirando freschezza e gentilezza.

La gratitudine ti riempie il cuore. Non hai bisogno di altro per sentirti forte.
È una bellezza unica al mondo.

Gli occhi, una volta compresa la fortuna di esser vivi, trovano bellezza anche nella monnezza e paradiso in ogni viso.

Il sorriso cammina con passo umano, con il cuor che accarezza la mano.

Vedo gli altri e mi è dolce sentirli come compagni di viaggio. Salir le scale e trovare una chiesa brillare di pace.

Oh, che incanto la luce al tramonto.

Osservo scendere sulle stanze degli hotel un filtro luminoso che calma e soffia .. dal cielo fino al viale.

Sento parlare lingue diverse e vedo sorridere in angoli romantici, davanti ad un piatto, davanti una chiesa.

La vita ti saluta ogni volta fai finta di non guardarla, è li che cerca la tua attenzione, il tuo amore. Una giornata di sole, sotto gli alberi e coi piedi nell'erba ti rimettono in salvo con le ali aperte.

Cammino lieto e grato, leggero e buono, sentendo nel cuor una profonda voglia  di amor. Fresco vento mi accompagna per i vicoli del centro, da villa borghese fino a piazza di Spagna, sento il mondo soffiar il suo lamento, il suo ricordo, il suo desiderio di comunicare.

Guardo roma dall'alto, dove il roseto comunale profuma di primavera e sa di risveglio. Osservo le piante e viaggio con la mente dal sud della Francia ai panorami della Nuova Zelanda.

Senza pesi il cuor si siede in pace a guardare la vita. Non ha particolari richieste una mente svuotata di ogni sete.

Guardo i bambini giocare e mi ricordo che non siamo noi a dover insegnar loro la vita, sono loro che la insegnano a noi.

Commenti

Post popolari in questo blog

Impara ad amarti.

La felicità non va mai a dormire.

grazie.