Siamo uomo e donna.




Il silenzio è la parte più importante della musica.





Il dolore di questa epoca .. è come il dolore di un parto. Stiamo partorendo una nuova vita ... 

La donna crea, collega fisico e anima.

L'uomo accoglie odora e sorregge il tesoro prezioso che è la donna, saggezza e fiore del mondo.

Nel silenzio possiamo fare spazio, creare.

un uomo e una donna, insieme, sono doni, regali del mondo. Regalati ogni giorno piccoli momenti di gioia infinita.

Siamo stati separati per conoscerci meglio,  nell'incontro con l'altro attraversiamo un labirinto fatto di paure e dolori fino al giorno in cui ci viene mostrata la luce, entriamo nel corpo e nell'anima della persona che ci siede a fianco, diventiamo una sola cosa, tutto il mondo prende le forme di uomo e donna, un solo corpo formato dal maschile e il femminile, come è nella natura di ogni esistenza.

Il padre offre il seme, la donna lo accoglie. 

La vita è tutta un dare e ricevere.

Il principio è ciò che in noi si connette all'armonia dell'universo.

Il maschile in noi incarna ciò che il femminile riceve da Madre terra.

Il serpente è la scintilla di infinito dentro ognuno di noi. 

L'unione delle polarità da luce all'esistenza.

Non possiamo stare l'uno senza l'altro.

La donna ha l'intuizione ma ha bisogno di materializzarla con l'uomo.

Lei suggerisce all'uomo di intraprendere un viaggio, la via dell'amore. 

La donna ci introduce nell'esistenza, è iniziatrice.

Ci spinge ad andare oltre, ad elevarci.

Madre terra attraverso noi, ha moltiplicato sé stessa.

La donna, attraverso le mani il corpo il sorriso e la sensualità è qui per portare grazia e sinfonia.

L'amore è ogni secondo. Ogni battito. Ogni voce, ogni odore, ogni respiro.

Il movimento dell' infinito è l'insieme delle due polarità.

Siamo complementari.

Entrare nell'altro è un viaggio in profondità dentro di sé, mentre amiamo il cuore e il corpo della nostra compagna stiamo conoscendo la nostra vita.

Siamo qui per sperimentare amore attraverso il perdono, la conoscenza, il dolore.

La donna, nel periodo mestruale, si connette a ciò che noi non vediamo, è al massimo della sua potenza. Può conoscere irritazione e isterismi proprio perché ha una sensibilità grande quanto il mondo e forte come l'energia della terra.

Le vampate di calore sono l'energia che non utilizza. 

Lo scopo di questa vita è riunire gli opposti.

Il sangue è la forza vitale che ci anima.

Dobbiamo solo arrendersi all'anima che vibra in profondità.

Dobbiamo far brillare la scintilla che è in noi.

La nostra voce crea bellezza, il nostro cuore risveglia il mondo.

Nel neonato non c'è il concetto di Io e Te. Siamo Uno, per loro è chiarissimo.

Siamo uomo e donna.




Se togliamo la sofferenza priviamo l'anima della possibilità di far emergere il suo potenziale.

Il dolore avviene quando preferiamo quello che vogliamo a quello che vuole la vita.

Abbiamo perso ciò che nella donna è innato, la connessione con l'armonia.

Temiamo di amarci.





Il femminile è tutto ciò che è invisibile, sottile.

La donna porta l'uomo a vivere il mistero dell'amore,  il cuore dell'esistenza.

Una volta cadute a terre tutte le resistenze, resta tutto l'amore del mondo a guidare le nostre vite.

eh collina protegge il miracolo che ha in sé.

È la bellezza ad aver creato
 tutto.

Nel silenzio accogliamo.

Siamo generati dallo stesso amore che ci fa sognare una vita felice al fianco di un' anima connessa alla nostra.




 





Commenti

Post popolari in questo blog

Impara ad amarti.

La felicità non va mai a dormire.

grazie.