Lasciatemi il mare.

 Lasciatemi il mare.. disse-





È l'unica cosa che si fa toccare


Senza resistere.








È l'unica cosa che puoi afferrare senza prendere.. 


Ci puoi sprofondare senza fare male."






Perse le ombre e i vestiti


Le rimasero i tatuaggi e i sorrisi.


Perse gli anni, il tempo e la voce..


Fu sola e fu tutto.. 


Come una croce.


Lasciò i piedi a mollo..


La schiena sulle onde,






Il viso abbronzato fino al collo.


Aveva intorno al corpo un serpente che la stringeva forte..


Era la vita a rinascere..















E non conosceva morte.


Sapeva e rideva ..


Ora era sempre. 


Era viva.


Allegra è la speranza,


L'amor è la sola vacanza..






I viaggi sono prati e destini incrociati







Sono abiti lanciati, libri sfogliati


Baci vissuti.


Lei si bagna in riva e dove si ferma arriva.


Ha finito di correre si piega e prega






Come una statua dolcemente resta


Aldila di quello che passa.


Non ha ieri e non ha domani..


Lei passa sopra i mari


Cavalca i sogni e giorni amari


Splende tra i rami


Vola senza le ali.


La natur ch'e' vita.. 


Al cuor nuda s'affida


Perde la tracce e si infila nei treni e sulla facce

Della gente che aspetta

Una luce una risposta





Un segreto un segnale

Che dica che si può fare.


Lasciare andare.



Commenti

Post popolari in questo blog

Impara ad amarti.

La felicità non va mai a dormire.

grazie.