Sentieri di libertà.

 Lascia scorrere le cose.


Lascia vivere le persone.


Lascia i giudizi.


I pensieri.


Le paure.






Raccogli il passato con le mani del tuo cuore e fanne uscire tesori nuovi.. fiori che sbocciano dentro una nuova vita.


Non esiste passato positivo o passato negativo. Esistono le esperienze che ti insegnano a maturare, a crescere e a brillare di nuova luce.


È bello aprire la finestra del nuovo presente guardando con gratitudine a ciò che hai vissuto e ricevuto ieri.


Una persona che sorride ricordando tutto ciò che è entrato nei nostri occhi e nel nostro cuore, nei nostri odori e nella nostra pelle.. sa vivere la propria storia come una facciata dell'esistenza tutta.





Se apriamo il nostro cuore guardando ieri oggi e domani con curiosità e gratitudine, non ci sarà spazio per lamentarsi o per sentirsi vittime, ci sarà solo occasione per capire la nostra storia e raccoglierne i frutti migliori.





Tutto ciò che ha attraversato il nostro corpo e il nostro cuore è una mamma che ci ha spinto a diventare ciò che siamo oggi.

Ogni incontro è un maestro, un libro che parla di noi, uno specchio di ciò che di noi dovevamo vedere meglio,migliorare, correggere, ammirare.

La vita è una infinita carellata di scene e storie umane che hanno in comune la stessa intensa volontà di cercare la pace.





Ogni volta che ci scontriamo con una persona lo stiamo facendo con noi stessi. Se fai pace con te, la fai con il mondo, non lotti piu. 

Niente può scalfire ciò che ormai dentro è saldo come pietra.

Una pietra illuminata dai raggi del sole. 

Continuamente bagnata da nuove onde.

Le nostre cellule cambiano ogni 7 anni.

Il nostro corpo, come la nostra mente cambiano, non siamo più la stessa persona che eravamo 10 anni fa, che senso ha restare attaccati a quello che abbiamo fatto o non fatto in quel periodo, detto o non detto dato o ricevuto, visto che era un altro me e un altra vita da quello che sono oggi?

Non lasciamo andare le cose.. perché crediamo che ciò che subiamo oggi sia dovuto a quel giorno o a quel fatto; ma oggi,  in questo istante, inizia una nuova vita che avrà sviluppi diversi e che non avrà senso rimuginare domani.

Il passato è solo un bagaglio di esperienze con dentro tutte le emozioni e le persone a cui restiamo legati in fondo al cuore, solo per il fatto che hanno deciso di fare sosta nella nostra casa e donarci amore, conflitti, confronti, spunti, sfide, ponti e nuove strade.

Non siamo piu cio che eravamo ieri e domani saremo solo il naturale proseguimento di un percorso di crescita iniziata ieri. 

Raccogliere i frutti delle nostre esperienze è il dono migliore che possiamo farci, per avere un domani più consapevole e senza strascichi.

Chi resta segnato dalle esperienze passate è chi non ha lasciato andare, non ha mollato la presa.

È una forma di amore unica e profonda saper lasciare andare le storie e le persone, i fatti e i pensieri.

A volte, sognando, si intrecciano volti nuovi con quelli del passato, proprio perché fanno tutti parte della stessa storia, tutti sono protagonisti della nostra vita, sono parte del nostro cuore.

Le nostre madri sono state nostre amanti e le nostri amanti ci sono state sorelle, siamo legati ad una corda che se teniamo unite le forze ci porta a scalare la roccia fino a portarci in cima, liberi, di fronte al paesaggio.

Ogni attimo lasciamo impronte, ogni pensiero segna una traccia, ogni passo indica un percorso, una scelta.

Se facciamo attenzione, ogni nostra parola può diventare una strada da prendere nella vita.

Un pensiero, un gesto, una frase.. tutto quello che creiamo con il corpo e la mente lascia sul terreno le impronte che ritroveremo domani in forma più potente.

Nessuno nasce cattivo, sbagliato, infelice. 

Ogni bambino è un'anima pura venuta al mondo per pareggiare i conti.

Risolviamo tutti i problemi con il passato guardando a questo preciso istante come se fosse l'inizio di una nuova vita.





Non siamo i pensieri, non siamo il passato, siamo il momento presente.










Commenti

Post popolari in questo blog

Impara ad amarti.

La felicità non va mai a dormire.

grazie.