Ricomincio da qui.

 Ho la casa tutta per me. Il ragazzo che ha affittato un altra camera non c'è quasi mai, è in smart working dove abita lui,in campania.


Mi godo la casa, ne approfitto per rilassarmi.





Dopo il lavoro mi faccio il pranzo, guardo un film, siedo in balcone.. pulisco, metto un po' di jazz, leggo e faccio yoga.


È tutto nuovo per me, fa strano trovarmi così, la sensazione di libertà è cosi eccitante che quasi spaventa.















Ho finalmente tempo per me, ho deciso di dedicarmi a me, di stare con me stesso, di ascoltarmi, ma sopratutto, di amarmi. 


Questo periodo è stato tutto una novita, ho conosciuto tante persone cercando la stanza; Ilaria del pigneto, una dolce ragazza disponibile e gentile; Marco di roma e il suo amico di napoli in una casa piccola al tuscolano; Adriano nel grazIoso villino a san giovanni di sua madre; Cristian, a villa bonelli, che dopo la separazione è tornato nella casa di proprietà, e affitta le stanze; addirittura una coppia all'eur, sposati che affittano una stanza nella casa dove vivono: li contatto, lui mi chiede età, di dove sono, se sono io in foto e se sono etero, mettedomi al corrente che è bisex.


Penso alle relazioni, a come sia difficile oggi stare in casa per una coppia, figuriamoci in tanti. Poi mettici il covid e i distanziamenti, tutto si amplifica.


Mia madre invece, adora stare in mezzo alla gente, vivere tutti vicini. Ancora oggi, si coccola papà come da ragazza, ride e cucina con un amore che mi commuove. 


È quello il mio modello di famiglia. 


Chi ha un modello così forte e strutturato o si sposa subito o va in giro per una vita cercando di ritrovare quella stessa immagine di vita familiare.


C'è chi sta sempre dentro le relazioni e non si è mai visto da solo, un po' con se stesso, per conoscersi, capire cosa vuole e chi è.


Vedo tante persone correre per dimostrare che ce la possono fare, come se mostrarsi in coppia sia un passaporto per farsi accettare alla dogana della società. 


Si mettono sui siti di incontri, escono con mille persone, finché non si fermano e nel giro di poche settimane vanno subito a convivere, bisogna certificare una relazione.


A volte  al cuore serve calma e spazio per far entrare amore. Se ci metti fretta tra gli ingredienti, rischi di macchiare quello che ha di magico un sentimento cosi bello.


Il cuore ha bisogno di tempo, di consapevolezza, di conforto e delicatezza, di una linea sottile che fa unire le due estremità alla stessa velocità. 


Molte relazioni oggi sono frettolose e pretendono sicurezza, non lasciano spazio, soprattutto dopo i 40. Molti usano le persone a vantaggio dei propri bisogni, a volte sembra piu una gara che un corteggiamento, sembra piu una sfida con il cronometro in mano: se salti una corsa entra subito un altro in gara.


Queste relazioni sono figlie di questa società che calpesta i sentimenti e passa sopra le macerie noncurante del dolore che lascia in terra.


Si passa da un persona all'altra come fossero mobili di Ikea; un trasloco di emozioni che dal Triste passa al bisogno, dal bisogno al Ti amo, dal mi manchi al ti odio.


Convivenza, matrimoni, figli. 


Ogni giorno cadono in pezzi centinaia di famiglie sgretolate dal mercato che offre continuamente scelta per andare altrove.


E i figli crescono sapendo che separarsi è la norma, restare è difficile, quasi impossibile.


Viviamo una situazione delicata dove si tende a stare soli per non impegnarsi ma si ha paura della solitudine. 


Invece penso che proprio chi sa stare bene da solo ha il cuore allenato per saper restare. Perché proprio chi ha imparato ad amarsi ha tutta la gioia e tutto il cuore di dividere e condividere amore.


Il silenzio è una forma di amore pura e immacolata. Permette  al nostro sé di entrare in contatto con la natura di tutte le cose.


Il mondo parla continuamente di amore, è una continua ricerca che l'uomo non riesce ad a portare a termine.


Se l'uomo si arrende totalmente al desiderio di amore.. se lo lascia entrare senza fare resistenza, troverà pace.


Troverà chi lo stava cercando senza neanche saperlo.








Commenti

Post popolari in questo blog

Impara ad amarti.

La felicità non va mai a dormire.

grazie.