Roma di notte.

Un bacio scorre sulla via di casa.. lei ti guarda e ti augura di volare e tornare.. e in quel dorato sguardo di lacrime e ricordi.. ritrovi lo stesso cuore di due bambini che si tenevano per mano e scrivevano sul muro le iniziali dei loro nomi, Come fanno ora le coppie coi tatuaggi. Roma di notte ha uno sguardo tutto suo.. non la lasceresti mai sola.. non te ne andresti mai a casa. Quella magia di incontri di labbra e stelle sopra la caffarella.. non capita cosi spesso di trovarla. Non capita spesso di vivere così intensamente una notte d'inverno.

Roma di notte, vista dagli occhi di Gabriella Ferri, che dal Pigneto guarda la casilina e le vinerie oggi diventate enoteche e wine bar. Sorseggi un pinot nero e guardi Pasolini gridare i nomi dei colpevoli di una vita di ingiustizie. Al pigneto sui muri c'é scritta la poesia e il sogno della gente romana, artisti scrittori studenti.. una pennellata per dire al cielo quanto sarebbe bella Roma se fosse sempre notte, silenziosa e paziente, senza la fretta del giorno.

Quando te ne vai capisci davvero chi ci tiene al tuo cuore.

Ogni volta che lascio questa città sono emozionato perché non mi stanca mai il suo cuore, la sua disarmante bellezza. Me ne vado e porto in viaggio gli occhi suoi, la storia delle sue finestre sporche di canzoni e stornelli, le sue colonne alla luce del tramonto, il sorriso di quando si sveglia, niente al mondo può tenerti addosso una luce così.

Davanti al cancello di casa Dolores dei Crenberries trasforma un abbraccio in un concerto dal vivo e mentre te ne vai il sapore di quel bacio ti fa pensare alla magia della vita, le sue infinite sorprese  e le emozioni di un incontro speciale.

Ogni volta che parto Roma me la guardo, e non so mai se un giorno tardero' il ritorno, allora la ammiro e la osservo, e mi perdo.. negli occhi brillanti come diamanti.. di una dolcezza romana pura come la storia delle antiche civiltà.

Un presente dolce che ti coccola il cuore.. un cuore ancora sospeso come un aquilone.. sospinto dal vento verso un domani che non riesci a raggiungere senza altre mani. Mani che vengono da ieri, da cui cerchi di scappare ma a cui ancora tieni.



Un ultimo sguardo prima di andar via, un bacio al cuore e una poesia.

" strano come spesso basti un viaggio.. "

Mi addormo al pensiero e rido ...

" Roma di notte c'ha il tuo sorriso .. "


Commenti

Post popolari in questo blog

Impara ad amarti.

La felicità non va mai a dormire.

grazie.