Compassione.

A spasso per il quartiere mi guardo intorno e trovo vita dappertutto. Puoi spogliarti di ogni vorrei e far tacere ogni mancanza, la pazienza nuota meglio di due braccia. Ti sembra di volare in cielo in un abbraccio, di tuffarti al mare mentre stai facendo due passi, Nel momento in cui guardi il parco, mentre sorridi alla ragazza della farmacia, mentre fai passare una signora avanti, mentre guardi tuo padre camminare, o chiedi a tua madre di farsi due passi fino alla libreria, un caffè davanti al film, una risata leggera e senza pensieri, è tempo d'oro ogni secondo quando hai il cuore in pace col mondo.



La compassione è la regina del nostro vivere quotidiano. Ogni giorno, possiamo fare del nostro piccolo mondo, un posto migliore. E se cambiamo noi, cambia tutto il resto.

Ho ricordi che hanno occhi. Sono finestre aperte sul tempo che resta fermo.

Resta fermo tutto ciò che è eterno. Io lo so che una mano può cambiarti la vita, che un sorriso ti rimette in piedi, che la vita va vissuta in pieno, adesso, con tutto il cuore.

Puoi fare dei tuoi ricordi e dei tuoi sbagli il tuo bagaglio migliore per viaggiare leggero, sereno. Guardando chi siede al tuo fianco.



La compassione ti insegna a chiedere scusa; quando sei stato sbagliato, quando richiami un amico, quando riconosci di essere stato meno di ciò che potevi.

La compassione è negli occhi delle infermiere che resistono felici. È nei signori anziani stretti per mano. Nelle donne che lavorano in strada, nelle loro storie tormentate e nella loro voglia di libertà.

Nei regali inaspettati, nei gesti dei bambini, nelle piccole cose, nella semplicità di un sorriso, nell'amare ogni attimo.



Le piccole cose contano.


"Nei tuoi occhi trovo Amore .... "



È in un amico che dopo una tua lezione di yoga ti mostra un immagine di serenità.



Quando ti metti in moto per essere di aiuto, anche il piu piccolo, ma lo fai per gli altri, in quel secondo, mentre allunghi una mano, tu scopri il senso di tutto.

Basta far uscire un sorriso da un volto che piange, basta questo per aver raggiunto il senso.

In quel preciso istante, il tuo cuore pompa fino alla cima della testa.

Il volto si fa sereno, la pace si impadronisce del tuo respiro.



Vado a trovare il mio amico mario in pizzeria; oltre alla bianca più buona di Roma, ha il dolce sguardo di chi ha voglia di tenerezza, nonostante la corazza.

Mi racconta di questi mesi in casa, da solo: " è stata dura, ma ho saputo resistere. Ogni volta che arrivava un pensiero negativo, non gli ho dato retta. Ho retto, perché preferisco sempre quelli positivi. "




La felicità è meravigliosa. È meravigliosa proprio perché non è nostra. È di tutti. Le brave persone sono quelle che fanno qualcosa per gli altri.



"Una società diventa grande quando due anziani piantano alberi sapendo che non siederanno mai sotto la loro ombra."


La serenità è la luce che ti riflette il viso quando siedi tranquillo nel posto in cui ti trovi, senza chiedere niente, senza credere a quello che vuole la società.



Dire grazie alleggerisce. Fa sparire ogni pensiero inutile.

Se guardiamo gli altri negli occhi e nei movimenti,  troveremo noi stessi. E faremo di quel dolore, il nostro.

Allora cambierà la nostra percezione di tutto. Se l'altro ci critica, insulta.. È perché ne aveva bisogno. E la nostra presenza ha permesso che tirasse fuori un disagio.



Se diamo ragione a chi non piacciamo il nostro ego andrà di corsa a dormire, sparirà nel dimenticatoio e finiranno le nostre tragedie quotidiane in un attimo.

Basta far sorridere gli altri. Tutto qui. Non serve altro per essere felici. Divertirsi e condividerlo. Più che possiamo. Ogni giorno di più.



Se ci spostiamo a lato del nostro corpo e ci osserviamo, avremo infinita compassione per noi stessi.

E potremo scoprire di quanto ci amiamo.

E di quanto amiamo tutti.

Perché tutti vivono le nostre situazioni.

I disagi interiori sono solo paure.



Se ci prendiamo meno sul serio e ci balliamo su, stiamo vincendo tutti i limiti della mente, dello spazio e del tempo.

Un cuore compassionevole abbraccia il mondo e se ne frega da dove vieni o che lavoro fai.

Siede vicino a te, ti mette una mano sul petto e ti lascia ascoltare il suo respiro.



Commenti

Post popolari in questo blog

Impara ad amarti.

La felicità non va mai a dormire.

grazie.