Siate coraggiosi.

Prendi per le spalle uno sbaglio e lo sorprendi con un abbraccio.

Io te lo dico. Non mi sposto piu da questo eterno stato di amore.

Metti gli occhiali per non guardare quel profondo  sentire che ti sbatte in faccia la verità.

A volte è troppo alto il volume di un ricordo: il suono, il respiro di un ti amo.. ha le ali del destino, ha le chiavi della felicità.

Siate gabbiani. Siate bambini. E divertitevi.

Dove non trovi spazio per mettere in fila i pensieri, scopri le emozioni.

In questo stato di grazia, non c'è spavento che possa muovere il cuore, non c'è arma che possa far male ad un'anima libera.



Ormai, questo stare in casa, non mi dispiace. Trovo spazi, libri, armadi dove posare le idee, penne e matite da consumare, sogni da sfogliare, ricordi da spolverare, studio e silenzio abbondante.

Sento come di essere arrivato ad un punto di non ritorno, un vuoto celeste, un cerchio di luce in cui mi stendo e mi rilasso.

Ballo sopra le incertezze, sfido il presente fregandomene del tempo.



La vita è un amore che viaggia lento e si gode il paesaggio. Ogni cosa ha il suo tempo, ogni storia ha la sua immagine da incorniciare.

Mi manca guardare il mare. Uscire a fotografare i vicoli nascosti, le chiese vuote, le piazze vecchie, le fontane del centro, i bicchieri di vino rosso.

Sogno di camminare per i viali sotto ponte sant'angelo, farmi via dei coronari ammirando gli oggetti di antiquariato, scrutare gli archi, i portoni sopravvissuti alla guerra, le botteghe del calzolaio, il pittore, il fornaio.

Stando in casa, la mente prende altre strade. Ci sono percorsi infiniti di bellezza dentro una sala del cinema, in un teatro di quartiere, nei luoghi segreti di un bacio mai raccontato, nelle ombre che nascondono un volto, nei riccioli biondi sugli occhi, negli occhiali da sole che salgono in testa per guardare meglio il cupolone.

A volte, un angolo di una strada per tanti insignificante, faresti a piedi tutta la città solo per andare a ritrovare un immagine ancora nitida tra le palpebre e le pupille.

Poesie d'amore sui muri restano in compagnia del fiume quando tutti vanno via.

Un calcio alla lattina della coca cola fa rotolare la scritta fino al cuore di un uccello, che resta fermo, in attesa di un po' di pane.

Una mente stabile impara ad agire senza reagire. 

È l'impegno il vero segreto di un uomo coraggioso. È solo li,  il miracoloso fascino dell'amore.

Prendi per le spalle un amore che non vuole girarsi e per le palle un uomo che non ha il coraggio di rischiare.

Siate consapevoli. E incoscienti.


Liberi. E divertenti.

Siate sereni sempre. E soprattutto felici.

Abbiamo in tasca le chiavi della nostra vita. Nessuno può aprire la porta al posto nostro.

Ho visto amare. E ho visto armare.

Violenze ogni giorno escono come ladri da dolci corpi indifesi.

Nessuno sa. Nessuno dice.

Tutto, in questo paese, resta fermo.

Ogni volo più grande di un passo viene fermato da un sasso che spezza le ali.

Guai a colui che crede alla bellezza infinita della vita.

Torniamo a farci una birra. Ora torna anche il calcio.

E chissenefrega se ci prendono tutto, anche l'aria inquinata che respiriamo.

Non cambierà niente.

Neanche la paura ce la fa a svegliare le coscienze. Solo se togli il pane dalla bocca di un uomo allora potrà ribellarsi.

Per ora, se la prende col vicino di casa,con chi suona al semaforo o chi lo spinge in metro.

 E quello che chiede un centesimo sdraiato in terra, neanche viene guardato.

L'italia una volta sognava, rideva, sperava, strillava, diceva la sua, aveva un idea.

Ora è dipinta come una faccia dello stesso corpo. Un manichino manovrato da mani che maneggiano dollari.

L'uomo si è dimenticato di aver amato la vita.  Si è dimenticato di aver lottato per i diritti degli altri.

Si è dimenticato che questo mondo è stato creato non per attendere ogni mese uno stipendio ma per gioire ogni giorno di un paio di amici con cui dividere un pezzo di pane e una canzone da cantare.



Commenti

Post popolari in questo blog

Impara ad amarti.

La felicità non va mai a dormire.

grazie.