Vita in due.




corro in terrazzo e lascio che Porcelain di Moby scorra nelle scale del palazzo, attraversi i condomini entrando nelle case di tutti.



Lascio che la musica vibri in tutto il terrazzo e passi attraverso le finestre di ogni vita familiare o solitaria, finisco la mia corsa, allargo le braccia davanti al cielo e mi prendo tutto il sole che resta.




con La mente fuori dal corpo..

Il respiro ci porta fuori dall'ansia.

Bisogna volere bene alle persone. Anche quando non ci piacciono. Anche a quelle  cui non piacciamo. Perché proprio loro ne hanno più bisogno. Non dobbiamo volere bene solo a chi ci piace o ci fa bene. Dobbiamo volere bene a tutte le persone, perché ogni persona vuole uscire dal dolore ed essere felice. Per iniziare questo processo dobbiamo imparare a volere bene a noi stessi, partendo da ciò che non amiamo di noi, perché quella parte la vedremo sempre negli altri.

Cosi impariamo a volere bene alla vita. Anche quando ci mostra il suo lato aggressivo e ci provoca mettendoci ripetutamente alla prova. 

Accade tutto per farci vivere un'esperienza di crescita ed evoluzione.




Se solo riuscissimo a vedere la meraviglia che abbiamo davanti .. saremmo tutti più ricchi.

La vita si affaccia quando meno te ne accorgi. È li, che ti aspetta in un angolo. Si trucca, si mostra, ma tu non la vedi.

Si affaccia, ti provoca, ti fa vedere tutte le sue bellezze, si spoglia davanti a te, ma tu guardi altrove, è come quando non sei più attratto dalla tua donna, lei è li che si mostra più sexy che mai, ma tu hai gli occhi chiusi.

La vita è come la donna che ami ma hai dato per scontato la sua presenza; quando ti rendi conto quanto sia preziosa la sua bellezza e quanto sei fortunato a vederla ogni giorno, è come  amarla per la prima volta.

La vita ti guarda e ti chiede di essere guardata, continuamente. Come una donna che cerca una tua attenzione; se ti mostri interessato e attratto, lei ti farà vivere come in sogno.

Puoi trovare gli occhi della vita in ogni angolo del tuo cammino. È sempre li, segue ogni tuo gesto e non ti abbandona mai.

Quando indossa un abito elegante è una montagna che brilla attraverso i vetri.

Nella pioggia ha lacrime di gioia, nel sole mostra il suo vestito migliore.

La vita ha il corpo nell'aria, ci vola intorno,  circonda la nostra testa attraverso il vento.

Ha le gambe nelle onde del mare che diventano nuvole.. la schiuma dell'acqua si fa neve, i raggi del sole sono braccia che ci ricoprono di calore.




-Possibile io devo sempre vedere i film che dici tu, sempre botte spari e gente che muore? -
- ma non ce sta niente da vede'!-

I dialoghi tra mia madre e mio padre durante la quarantena.

Due mondi che non potranno mai incontrarsi, ma che hanno imparato ad accettarsi.

In questi tempi molte coppie scoppiano, altre si ritrovano. Essere costretti a stare in casa tutto il giorno, vicini e presenti sempre, può portare stress esaurimento e ansia, ma può anche costringere a conoscersi meglio, a parlare di più, a diventare più intimi, più solidali, più affettuosi.

C'è un problema di dialogo e di tempo nelle relazioni di oggi. Viviamo di corsa, più in ufficio che a casa. Quando rientriamo guardiamo i bambini, e la nostra relazione diventa fredda, percepiamo distanza e restiamo a distanza, perdendo fascino e attrazione, sensualità e interesse, diventiamo severi e meno cortesi, la vita che non ci piace più la addossiamo a lui o a lei.

Dovremmo provare a giocare col partner, fingere di conquistarla per la prima volta, mettersi i vestiti che piacciono a lei, stuzzicarla, provocarla, riscoprire il lato sexy in intimità, andare oltre il tempo e il passato, e riscoprirsi innamorati proprio quando è più difficile.

Quando percepiamo crisi, se l'amore è grande, dobbiamo fare il nostro meglio per riaccendere il cuore.  Tornare alle prime tattiche per strapparle un sorriso, farla arrabbiare per poi baciarla, scusarsi e capirla, ringraziarla e abbracciarla.

Le relazioni sono un campo difficile, perché ci costringono ad entrare nelle nostre difficoltà di relazione. Soprattutto finché non è equilibrata la relazione con noi stessi.

Noi siamo oltre il corpo e il tempo, siamo luce, puro amore. E la nostra compagna è il faro che ci fa vedere chi siamo.

Non dobbiamo perdere  tempo.

Se sentiamo di dire TI AMO, facciamolo adesso. Il tempo non è infinito.

Se vogliamo chiedere scusa, non pensiamoci, diciamolo.

Se ci manca una voce, chiamala. Un consiglio, chiedilo. Diciamo tutto, facciamo tutto ora. Come se non ci rimanesse più tempo.

Pensiamo ai secondi che volano come dollari che cadono in mare.

Prendiamoli al volo, assaporiamoli, viviamo.

Abbiamo questo momento, facciamone tesoro, tiriamo fuori il meglio.

Diamo il massimo ogni secondo.

E poi rilassiamoci, prima del sonno.

Prendiamo una mano la busta di chi non riesce a tenerla, svegliamoci prima per fare i piatti, puliamo la nostra camera e il nostro cuore, spazziamo via i pensieri, le paure, e tutto il passato.

Viviamo adesso, con tutto l'amore del mondo.

Se sei in amore, sei nel giusto.

Se sei lontano dai pensieri, hai scelto il cuore.

Se sei lontano dal cuore, cadi nelle trappole della mente.

È il cuore la nostra forza.

Il muscolo che atterra la paura.

Il nostro guardiano della felicità.

Stare insieme, è difficile.

Convivere, ancora di piu.

Tirare su dei figli, impresa eroica.

Per questo dobbiamo essere sempre grati ai nostri genitori; con tutte le difficoltà, ci hanno donato amore, ci hanno donato la vita.

E ci mostrano che restare insieme si può.

Anche quando vorresti strozzarlo, resisti.

Anche quando vorresti stare sola, resti.

Non perché devi, non perché hai paura. Perché è ciò che ti detta il cuore.

Possiamo superare ogni difficoltà se capiamo che sono i nostri scalini della felicità.

Se poi capisci che chi hai a fianco non è la strada della tua felicità, allora non puoi che proseguire su un altro binario.

Se mettiamo l'orecchio all'altezza del cuore, non abbiamo più nessun timore di sbagliare,è la via giusta che non conosce errore.

Dovremmo imparare vedere la nostra compagna o il nostro compagno come una sorella o una mamma, una persona che abbiamo amato in chissà quante vite, che abbiamo incontrato di nuovo per restituire l'amore che ci aveva donato milioni di volte.

C'è un motivo profondo dietro ad ogni nostro incontro.

La compassione nasce da qui.

L'unica possibilità per vivere felici una relazione in due è quella di sentirsi UNO.



Passò di lato come a sospendere l'attesa
Di colpo il suo sorriso entrò in scena
E fece alzare la platea.
Fu un battito il sapore di quell'intesa
Fu vita.
Vita ben spesa.


....

In questi giorni sento l'odore dell'Asia in ogni cosa che faccio.



Mi ritrovo nei mercatini di pomeriggio, nei viali silenziosi, nelle scalinate che portano al tempio, nei bambini in strada, i gatti alle finestre, i monaci in giardino, le casette decorate con immagini sacre, l'incenso fuori la porta, le ore seduti a chiacchierare.

Nelle giornate al parco, nella vita a piedi nudi, nella pace e nella gentilezza dei piccoli gesti, nei sorrisi gratuiti, nelle giornate vissute nella tranquillità, nel sentirsi sempre a casa, in luoghi e atmosfere che sembrano fuori dal tempo, un sapore di antico e semplice che porta la mente a sognare beata.



Una sensazione di benessere che mi accompagna da giorni  al solo pensiero di un odore, di una sensazione, di un immagine di vita vissuta in ogni mio viaggio in Asia.







Commenti

Post popolari in questo blog

Impara ad amarti.

La felicità non va mai a dormire.

grazie.